Commenta

“Cosa (anche) nostra”
Studenti del Sanfelice
contro l’omertà

mafia-sanfelice-ev

Nella foto, i relatori dell’assemblea

VIADANA – Sabato 14 febbraio, presso l’auditorium Fabia Gardinazzi di Viadana, si è tenuta l’assemblea di Istituto della Scuola Superiore Ettore Sanfelice di Viadana, intitolata: “Cosa (anche) nostra”. La tematica affrontata nella mattinata per le classi del triennio dell’Itc e del Liceo è stata la presenza della criminalità organizzata nel territorio cremonese, mantovano e reggiano. Sono intervenuti all’incontro gli autori del libro “Mafie all’ombra del Torrazzo”, Stefano Prandini e Claudio Meneghetti che hanno presentato la loro pubblicazione. Si tratta di un testo di denuncia e di analisi delle infiltrazioni mafiose nei territori della nostra Provincia. L’incontro, voluto dalla dirigenza scolastica, dalle funzioni strumentali orientamento in uscita, unitamente alle rappresentanze studentesche sia dell’Itc che del Liceo, ha riscosso un profondo interesse da parte della popolazione scolastica che ha risposto con partecipazione attiva, preparando l’assemblea con momenti di riflessione nelle aule assieme agli stessi insegnanti.

Per le classi prime, seconde e terze dell’Itc e del Liceo, nella giornata precedente è stato proiettato e successivamente discusso il film “Fortapàsc” della regia di Marco Risi, dove si narrano le vicende del giornalista Giancarlo Siani, ucciso dalla camorra nel 1985 all’età di 26 anni, mentre stava verificando i fatti legati agli interessi per la  ricostruzione del dopo terremoto, fra camorristi, politicanti corrotti, magistrati pavidi e carabinieri impotenti. Impossibilitata a partecipare all’incontro l’Onorevole Rosi Bindi, Presidente della Commissione Antimafia, ha inviato un messaggio di plauso e sostegno all’iniziativa.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti