Commenta

Lo sport chiama
la politica per salvare
il PalaFarina

palafarina-crollo-ev

Nella foto, le condizioni del PalaFarina di Viadana

VIADANA – In attesa della perizia ufficiale che metta nero su bianco le condizioni strutturali del PalaFarina, a Viadana è stato fissato per lunedì sera un incontro con l’obiettivo di fare chiarezza sul futuro del palazzetto e sollecitare il commissario prefettizio Isabella Alberti nelle operazioni di stanziamento dei fondi necessari per appaltare la progettazione della messa in sicurezza e restauro della struttura. Ad organizzare il summit, l’Asd Polisportiva Viadana Sport, ovvero l’unione delle quattro società (basket, volley maschile e femminile, calcio a 5) che avevano in gestione il palazzetto sino a prima del crollo di una parte del tetto.

Invitati all’incontro, oltre ai dirigenti della Pomì Casalmaggiore attesa domenica al PalaRadi di Cremona, tutti i partiti rappresentati a Viadana. Pd, Forza Italia, Lega Nord, Movimento 5 Stelle, Sel, Udc e Verdi: le formazioni politiche sono attese lunedì sera in Galleria Virgilio, presso una sala civica che sarà teatro del primo confronto a porte chiuse organizzato per riaprire al più presto il PalaFarina. Alcuni partiti hanno già accettato l’invito, dichiarando la massima priorità del recupero del palazzetto. Non tutti però sembrano intenzionati a sedersi al tavolo.

Simone Arrighi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti