Commenta

Rugby, i ‘leoni’
tornano a ruggire:
Petrarca ko

rugby-viadana-petrarca-ev

Nella foto, un’azione di gioco del match di domenica

VIADANA – Il Rugby Viadana 1970 vince l’importante sfida con il Petrarca Padova, recupero del match dell’undicesima giornata giocando un secondo tempo di grande intensità e recuperando dopo il buon inizio dei tutti neri di coach Moretti. Secondi quaranta minuti in cui il pack giallonero ha preso le misure nelle fasi statiche agli avversari ed ha saputo interpretare meglio anche i punti d’incontro. Il terreno di gioco, reso pesante dalla pioggia, ha poi fatto emergere la condizione atletica del Viadana che ha puntellato la prestazione. Quattro punti che riportano i ragazzi di coach Regan Sue in piena zona play off.

CRONACA: Al 5’ minuto il Petrarca si fa avanti aprendo il gioco sulla sinistra, ma l’ovale non è controllato dall’ala Bellini, Buondonno calcia per involarsi verso la meta, ma l’arbitro Damasco ravvisa una posizione di fuorigioco che Menniti-Ippolito trasforma in tre punti dalla piazzola (0-3). Fase iniziale che vede maggiore intraprendenza da parte dei ragazzi di coach Moretti che gestiscono bene anche la mischia chiusa: il pack patavino è veemente e costa il cartellino giallo a Giulio Cenedese al 13’. Passano sei minuti e, in superiorità numerica, gli ospiti trovano la meta a seguito di un up and under dell’apertura mal controllata dalla difesa giallonera e Bellini può porre il proprio nome sul tabellino. Trasforma Menniti-Ippolito. Al 26’ il Sig. Damasco ravvisa un tuffo in ruck da parte di un atleta del Petrarca e Gennari accorcia le distanze al piede. Situazione che si ripete al 33’ con l’estremo viadanese ancora preciso dalla piazzola (6-10). Nella seconda metà di tempo Viadana riesce a giocare con maggiore costanza nella metà campo veneta ed anche nelle fasi statiche le gerarchie sembrano cambiare. In questa situazione i gialloneri riescono ad essere maggiormente pericolosi e vanno a piazzare ancora con Gennari al 38’ con buon esito mentre in chiusura di tempo l’estremo nocetano chiude un po’ troppo la traiettoria ed i padroni di casa non concretizzano il sorpasso. Primo tempo che si chiude con il risultato di 9 a 10. La ripresa si mantiene inizialmente su un sostanziale equilibrio con il grande lavoro sul terreno pesante che fa emergere il potenziale fisico delle due contendenti. Viadana, proprio su questo aspetto, sembra essere più performante e l’impressione iniziale è confermata al 23’ dalla meta del man of the match Chris Du Plessis che finalizza dopo il break profondo di Quartaroli sul fronte sinistro dell’attacco viadanese. Anche mischia e touche funzionano meglio e la pressione giallonera si fa pressoché costante con l’estremo Gennari che spara in mezzo ai pali altri due calci piazzati che fissano il risultato sul 22 a 10 conclusivo.

REGAN SUE: “Due tempi molto diversi. Nei primi 40 minuti siamo stati molto timidi mentre in mischia abbiamo avuto qualche difficoltà che poi abbiamo risolto con grande orgoglio. La meta di Chris (Du Plessis, n.d.r.) credo che sia stata molto importante per noi, ma è stata la maggiore fame nella seconda parte ad essere fondamentale per la vittoria. Per la trasferta di San Donà servirà molta più attenzione e precisione, ma soprattutto scendere in campo dal primo minuto con la determinazione vista oggi nel secondo tempo”.

GREG SINCLAIR: “Una partenza troppo lenta, ma passato il primo quarto di gara abbiamo trovato ritmo e confidenza Gli aspetti da sottolineare penso che siano i calci tattici ben eseguiti ed il cinismo nel raccogliere punti in ogni occasione possibile, mentre il momento chiave, la svolta credo che sia stata negli spogliatoi tra primo e secondo tempo; serviva una prova dal punto di vista dell’atteggiamento e del carattere ed è arrivata”.

ULISES GAMBOA: “Che la mischia sia fondamentale nel rugby e soprattutto in quello italiano non è una novità, ma oggi questa situazione ha trovato ulteriori conferme dal primo tempo del pack di Padova che ha confezionato il momentaneo vantaggio e la situazione ribaltata nella seconda frazione di gioco con la nostra mischia orgogliosa ed efficace. Ottimo anche l’apporto di chi è entrato dalla panchina, ma in effetti è sembrata una partita a scacchi con equilibri sottili dati dal fatto che le due squadre si conoscono molto bene”.

CHERIF TRAORE: “Nel primo tempo non siamo entrati in campo con la giusta mentalità ed abbiamo patito un po’ in mischia, mentre nella seconda parte siamo riusciti a trovare le contromisure. E’ una vittoria meritata, ma soprattutto molto importante per noi. Dobbiamo mantenere gli standard alti e continuare a lavorare”.

ANDREA DENTI: “Le condizioni del campo hanno influito molto quindi dovremo analizzare al video la gara, ma credo che abbiamo sbagliato qualche placcaggio di troppo. Sara’ importante pensare subito alla sfida con il San Donà perché nelle ultime due partite abbiamo fornito prove di carattere e sarà molto positivo dare continuità su questo profilo”.

RUGBY VIADANA 1970 v s PETRARCA PADOVA : 22-10 (pt: 9-10)

Marcatori: p.t.: 5’ c.p. Menniti-Ippolito (0-3), 19’ m. Bellini tr. Menniti-Ippolito (0-10), 26’ cp Gennari (3-10), 33’ cp Gennari (6-10), 38’ cp Gennari (9-10), s.t.: 23’ m. Du Plessis tr. Gennari (16_10), 32’ cp Gennari (19-10), 43’ cp Gennari (22-10).

Rugby Viadana 1970: Gennari; Buondonno (40’ st Biasuzzi), Pavan (37’ st Manganiello), Quartaroli, Amadasi; McKinley, Khyam Apperley (43’ st Righi Riva); Whitaker, Andrea Denti, Du Plessis (39’ st Manuini); Civetta (14’ st Ruzza), Barbieri; Cavallero (21’ st Rendour), Santamaria (cap) (40’ st Scalvi), Cenedese (8’ st Traore).
A disp.: Scalvi, Traore, Rendour, Ruzza, Manuini, Righi Riva, Manganiello, Biasuzzi.
all. Sue

Petrarca Padova: Whoodhouse (37’ st Fadalti); Bellini, Favaro (28’ st Bettin), Benettin, Rossi; Menniti-Ippolito, Francescato (16’ st Curtolo); Zago (27’ st Michieletto), Nostran (27’ st Trotta), Giusti; Rocchia, Eru; Giovani (21’ st Leso), Bigi (38’ st Ragazzi), Zani (13’ st Vento).
A disp.: Vento, Ragazzi, Leso, Trotta, Curtolo, Fadalti, .
all. Andrea Moretti

arb. Damasco
g.d.l. Trentin, Laurenti
quarto uomo: Poggipollini
Cartellini: st: , 13’ Cenedese (G) (Rugby Viadana 1970)
Man of the match: Chris Du Plessis
Calciatori: Gennari 6 su 7 (14 pt) (Rugby Viadana 1970), Menniti-ippolito 2 su 3, drop 0 su 1 (5 pt) (Petrarca Padova);
Note: campo reso pesante dalla pioggia, giornata fredda. Spettatori: 650 circa. Osservato un minuto di silenzio per Luciana Casolin, Riccardo Panizzi e Gino Vaccari.
Punti conquistati in classifica: Rugby Viadana 1970 4, Petrarca Padova 0.

Alessandro Soragna

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti