Commenta

Coldiretti,
il 2 marzo
incontro casalasco

voltini-coldiretti-ev

CASALMAGGIORE – L’aggiornamento sull’azione di Coldiretti, su questi anni di politiche portate avanti a difesa dell’agricoltura e delle imprese, sugli importanti risultati ottenuti e sulle altrettanto importanti sfide che ancora si devono vincere, sarà al centro degli incontri, al via da domani, che vedranno riuniti sul territorio tutti i dirigenti di Coldiretti Cremona.

Il Presidente Paolo Voltini e il Direttore Tino Arosio, insieme alla Giunta, dialogheranno con i componenti del Consiglio e con i Presidenti delle Sezioni, in una serie di appuntamenti che puntano a “sfogliare insieme il libro giallo dell’agricoltura italiana”, verificando come tutti gli obiettivi raggiunti (dalla legge sulla multifunzionalità ai provvedimenti per la tutela del territorio, dalle politiche a difesa del made in Italy allo ‘sblocco’ della vicenda nitrati) abbiano avuto la Coldiretti quale principale e, nella maggior parte dei casi, esclusivo soggetto promotore.

Si parte mercoledì 25 febbraio a Crema (appuntamento rivolto ai dirigenti della zona cremasca), per proseguire lunedì 2 marzo a Casalmaggiore (con i presidenti e i consiglieri casalaschi) e mercoledì 4 marzo a Cremona (dove saranno riuniti i dirigenti delle zone di Soresina e Cremona).

Gli incontri avvengono a un anno dall’avvio di un nuovo corso per la Federazione di Cremona, che all’inizio del marzo 2014 ha puntato su un deciso rilancio, con una nuova dirigenza. Dopo un anno di attività particolarmente intensa – evidenzia Coldiretti Cremona – contrassegnata da numerosi incontri rivolti ai Soci e ai cittadini, da una forte azione sindacale (nella partecipazione alle battaglie nazionali e nel rilancio di quelle locali) e da una costante presenza sul territorio, avremo modo di fare il punto sul percorso fin qui compiuto, per iniziare da subito a lavorare sulle grandi sfide che attendono l’agricoltura e la nostra Coldiretti nell’anno dell’Expo.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti