Commenta

Giustizia riparativa:
al via il corso
presso il Concass

concass-ev

Nella foto, il Concass

CASALMAGGIORE – Al via a Casalmaggiore, ed anche a Cremona e Crema, un corso sulla giustizia riparativa intitolato “Non è mai troppo tardi”. Ai più sconosciuta, quella che viene identificata come giustizia riparativa è spesso svuotata del suo reale significato e funzione all’interno del sistema penale italiano. Il percorso si inserisce nel Progetto Outsiders e vuole sensibilizzare volontari e dirigenti di associazioni, gli operatori e amministratori degli enti pubblici sui temi della giustizia e sicurezza sociale. Per questo nei mesi di marzo e aprile si terranno dei corsi a Cremona, Casalmaggiore e Crema promossi da Cisvol – CSV di Cremona, ASL Cremona, Coop.Iride in collaborazione con Azienda Sociale Cremonese, Consorzio Casalasco Servizi Sociali, Comunità Sociale Cremasca, Comune di Cremona, Camera Penale di Cremona e Crema “Sandro Bocchi”, Ministero della Giustizia USSM Brescia, UEPE Mantova, Casa Circondariale di Cremona. Iscrizioni su www.cisvol.it.

Gli obiettivi sono offrire elementi di senso legati all’accoglienza e all’organizzazione delle attività per persone che hanno commesso reato, comprendere la caratteristiche dei diversi dispositivi di giustizia riparativa, partendo dalla normativa di riferimento, e le funzioni dei soggetti che ne sono coinvolti, fornire strumenti pratici alle organizzazioni per capire come diventare ente di accoglienza e a come gestire dal punto di vista organizzativo la presenza di una persona sottoposta a provvedimenti dell’autorità giudiziaria. I destinatari sono volontari e dirigenti di enti del terzo settore, amministratori, funzionari e operatori di enti pubblici. La partecipazione ai corsi è gratuita e le iscrizioni saranno chiuse al raggiungimento dei 40 partecipanti. Per questa iniziativa è stato richiesto l’accreditamento all’Ordine degli assistenti sociali della Lombardia per la concessione di crediti ECM.

Il corso di Casalmaggiore prenderà il via sabato 21 marzo, dalle ore 9.00 alle 12.30, presso il Concass di via Corsica 1. L’introduzione sarà a cura dello stesso Consorzio Casalasco Servizi Sociali e aprirà l’incontro avente come tema “Le forme della giustizia riparativa: attività non retribuita di pubblica utilità, messa alla prova per adulti, messa alla prova minori”. Relazioneranno, Giuseppe Sandri (giurista, criminologo, docente di Sociologia della devianza nell’ambito della Scuola di Alta Formazione in Scienze Criminologiche, coordinatore scientifico di molti progetti di LIBRA onlus), Marzia Tosi (ricercatrice di criminologia presso FDE Istituto di Criminologia di Mantova, referente per la giustizia riparativa ed esecuzione penale presso l’Associazione LIBRA onlus), Silvia Beccari (funzionario del Servizio Sociale e dell’Area Tecnica di EUPE Mantova), Gabriella Vincenzi (assistente Sociale dell’Ufficio Servizio Sociale Minori (USSM) del Tribunale dei Minori di Brescia). Venerdì 27 marzo, dalle ore 17.30 alle ore 20.30, sempre al Concass, “Aspetti organizzativi e amministrativi legati all’accoglienza di persone sottoposte a provvedimenti dell’autorità giudiziaria”. Relatori: Giuseppe Sandri, Marzia Tosi, Alessio Romanelli (Avvocato, Segretario della Camera Penale di Cremona). Termine iscrizioni fissato al 16 marzo.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti