Commenta

C’è Oglio Po-Juvi,
in Baslenga arrivano
pure uomini della Digos

palestra-baslenga-ev

Nella foto la Baslenga di Casalmaggiore

CASALMAGGIORE – La Digos a una partita di basket di Promozione? Sì, può succedere anche questo, pur trattandosi a tutti gli effetti di una assurdità e di un eccesso legato a una visione distorta dello sport. La Promozione, per chi non lo sapesse, è la penultima categoria per importanza legata alla Federazione Italiana Pallacanestro. Un mondo in cui il risultato conta, ma prima viene il divertimento, senza necessità di scadere nei luoghi comuni.

Il punto però è che nel girone cremonese di Promozione, in uno degli ultimi weekend, si sono verificati problemi seri con i tifosi al seguito della Juvi Cremona Basket, società storica rinata dalle proprie ceneri e che, tenendo fede all’ambizioso progetto di rilancio, ha sempre vinto in questa stagione e con 16 vittorie su 16 conduce ovviamente la classifica e aspira di diritto (e con pieno merito) alla promozione in serie D. Ebbene, i tifosi del club cremonese sono arrivati quasi alle mani in un recente match a Soresina con i supporters di casa, a causa di un qui pro quo legato alla presenza in tribuna di alcuni tifosi locali con indosso la felpa della Vanoli Basket, società che i tifosi juvini non vedono propriamente di buon occhio (eufemismo).

Il punto è che, dopo quel fattaccio, la Juvi s’è beccata tre giornate di campionato in casa a porte chiuse. E la Digos di Cremona ha messo giustamente gli occhi addosso al caldo tifo della società cremonese: per questo motivo venerdì sera, quando in Baslenga a Casalmaggiore si giocherà la sfida tra Basket Oglio Po e Juvi a partire dalle ore 21.15, alcuni uomini della Digos saranno in tribuna per osservare che tutto proceda per il meglio. La società Oglio Po è stata peraltro contattata nei giorni scorsi dalla stessa Digos per avere qualche informazione sul tifo di casa: il club ha risposto che in Baslenga solitamente arrivano genitori, parenti e ragazzi amici dei cestisti in campo. Senza esagerazioni e col puro intento di tifare sportivamente. Come del resto dovrebbe sempre essere, specie in queste categorie…

Giovanni Gardani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti