Commenta

La Pomì ritrova
il PalaRadi e riparte
dalla Zeta Urbino

pomi-ev

Nella foto, un’azione offensiva della Stevanovic contro Conegliano

Si prospetta un ritorno al campionato ‘soft’ per la Pomì Casalmaggiore che, dopo la sosta imposta nell’ultimo week-end dalla disputa della final four di Coppa Italia, vuole proseguire il feeling con Cremona e il Pala Radi e punta decisa ai tre punti con il fanalino di coda, la Zeta System Volley Urbino. Impegno agevole solo sulla carta in verità, perché il massimo campionato italiano insegna che nessun avversario va preso alla leggera tanto più quando si viene da due settimane senza gare ufficiali. La conferma arriva dalla centrale Jovana Stevanovic che proprio nel primo match nel palazzetto cremonese ha riscosso ampi consensi da parte del pubblico. “Ci stiamo allenando bene – spiega la giocatrice serba – in genere non guardiamo alla classifica del nostro prossimo avversario, incontrare Urbino non sarà come affrontare Conegliano ovviamente, ma penso che tutte le squadre vadano rispettate e che occorra dimostrare sul campo di essere superiori”. Con la formazione veneta la risposta di Cremona è stata fantastica, cosa ti aspetti per la gara di domenica. “Ci hanno visto giocare bene, hanno capito che sappiamo offrire un grande spettacolo, volevamo che i nostri nuovi supporters si innamorassero di noi e sono certa che anche con Urbino i cremonesi sapranno unirsi ai nostri tifosi storici di Casalmaggiore e Viadana e trascinarci verso altri tre punti importanti”. Difendere il terzo posto sarà l’imperativo da perseguire nel rush finale di stagione, come vedi le ultime gare di regular season. “Al momento, come la squadra, sono concentrata sul match con Urbino. La nostra filosofia è sempre stata quella di affrontare gara per gara, da lunedì penseremo a Scandicci e così via sino al termine della regular season. Posso solo assicurare che siamo molto motivate e che intendiamo terminare in crescendo il girone di ritorno”. Una Stevanovic, dunque, che si fa portavoce di una squadra decisa ad ottenere il massimo dalla parte terminale di stagione che vedrà la Pomì dopo le marchigiane, incrociare la Savino Del Bene Scandicci dell’ex Tina Lipicer, le campionesse d’Italia della Nordmeccanica Rebecchi Piacenza e la Liu Jo Modena.
Mauro Vigna

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti