Commenta

Da Londra a Sabbioneta
Un prestigioso coro
a Santa Maria Assunta

sabbioneta-coro-inglese_ev

Nella foto il Charterhouse Chapel Choir

SABBIONETA – Domenica 22 marzo alle ore 18.15, nella chiesa di S. Maria Assunta a Sabbioneta, si terrà un concerto della Charterhouse Chapel Choir, di Godalmingham (Londra). Il prestigioso coro inglese, composto da 40 voci e sei strumentisti, diretto da Mark Shepherd, è una delle quattro corali della Charterhouse School, un collegio prestigioso fondato nel 1611 e conosciuto per l’altissimo livello musicale in cui studiano circa 700 studenti, dai tredici ai diciotto anni. Il coro ha un repertorio molto ampio, con musiche che coprono cinque secoli, ed è composto da elementi che sono vincitori di prestigiose borse di studio nei collegi delle Università di Oxford e Cambridge.

Il Charterhouse Chapel Choir si reca periodicamente in tournee al di fuori del Regno Unito; nel mese di marzo 2015, oltre al concerto di Sabbioneta, ne sono previsti altri anche a Verona, Venezia e a Mantova, nella Basilica Palatina di Santa Barbara. Da alcuni anni infatti grazie a proficui contatti con realtà inglesi locali, il Touring Club Italiano, nel quadro dell’iniziativa “Aperti per voi” che permette l’apertura alle visite turistiche della Basilica Palatina dei Gonzaga con i soci volontari, organizza concerti con i ragazzi dei college inglesi, che riscuotono unanimi consensi e grande successo di pubblico.

Gli organizzatori hanno dunque ritenuto che fosse un’ottima occasione poter portare un concerto di giovani ragazzi londinesi anche a Sabbioneta dove il programma prevederà musica sacra di grandi autori come Mozart, Allegri, Hildegard, Byrd, Tallis, Bruckner, Grieg. L’evento è organizzato da Music and Travel Tour Consultants, dal Touring Club e dalla Parrocchia Arcipretale Plebana di S. Maria Assunta con il patrocinio del Comune di Sabbioneta. Al termine del concerto sarà presentata la tela “Le mistiche nozze di Santa Caterina” restaurata con le libere donazioni in occasione della mostra “Porta Fidei”. Un’occasione culturale da non perdere, l’ingresso è libero.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti