Commenta

Frontale sfiorato
sull’argine: paura
per due bambini

inci-eridanea_ev

Nella foto le tracce lasciate dall’incidente

CASALMAGGIORE – Spaventoso incidente, per fortuna senza feriti e dunque senza conseguenze gravi, se non per le due vetture coinvolte, nella prima mattinata di mercoledì a Casalmaggiore, lungo l’argine stradale del fiume Po a pochi passi dall’ingresso della sede della Canottieri Eridanea.

L’incidente è avvenuto attorno alle 7.30, probabilmente favorito dalla nebbia che in mattinata ha avvolto le strade del Casalasco: a scontrarsi sono stati un suv e una berlina. In particolare l’Audi Q5 proveniva da Viadana e procedeva verso Casalmaggiore quando, all’altezza dell’ingresso del Consorzio di Bonifica del Navarolo, ha urtato una Seat Altea, che arrivava dalla direzione opposta. Le due auto si sono urtate con le rispettive ruote anteriori sinistre: la ruota del suv, addirittura, è finita sotto il cofano dell’auto stessa a causa della violenza dell’impatto.

Non è tutto, dato che il suv è scivolato lungo l’argine finendo sull’erba, trascinando via un cartello stradale e lasciando evidenti tracce del tentativo di frenata. Quel che è peggio è che il suv è rimasto anche in bilico sulla scarpata: per questo motivo, il conducente ha subito aiutato i suoi due figli piccoli ad uscire dall’abitacolo, anche se fortunatamente il suv non è poi scivolato oltre, restando fermo in posizione leggermente inclinata. L’altra auto, invece, fuori controllo, ha proseguito la sua corsa con una mezza rotazione, finendo di una decina di metri più avanti rispetto al punto d’impatto, ma senza colpire ostacoli e senza terminare fuori dalla carreggiata strada: una vera fortuna. Anche in questo caso il conducente è rimasto illeso. Sul posto sono arrivati i carabinieri di Casalmaggiore con due pattuglie, oltre ad un mezzo della carrozzeria Lazzari per sgomberare la strada e portare le automobili in riparazione. Non sono invece dovute intervenire ambulanze, perché nessuno è rimasto ferito.

Giovanni Gardani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti