Commenta

Gal, Casalmaggiore
e Sabbioneta insieme
per il territorio

gal-oglio-po-convegno-ev

Nella foto, un convegno del Gal Oglio Po

CASALMAGGIORE – La promozione di un territorio è una sfida continua, per le amministrazioni locali, le pro loco, le associazioni impegnate nel valorizzare in chiave turistica le risorse enogastronomiche, culturali, storiche. “Il GAL Oglio Po terre d’acqua – scrivono dal gruppo di azione locale – da anni investe nel promuovere le eccellenze (i prodotti locali e le tradizioni enogastronomiche), il patrimonio architettonico, le bellezze nascoste (pochi conoscono la magnificenza degli organi antichi che si trovano numerosi sul territorio, o le tracce ebraiche eredità della protezione gonzaghesca), e l’ambiente dei 46 comuni tra Cremona e Mantova”. Il cambiamento ottenuto in questo Piano di Sviluppo Locale, con il contributo del Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale, è che la promozione si è fatta sistema: gli sforzi del GAL, dei Comuni e delle Associazioni sono stati integrati in un insieme unico. Il Sistema di Promozione dell’Oglio Po unisce gli sforzi di GAL, Comune di Sabbioneta e Comune di Casalmaggiore.

Il Comune di Sabbioneta, capofila del progetto “Viaggiare nell’Oglio Po” (dedicato alla promozione turistica della rete culturale del territorio tra Cremona e Mantova), ha condiviso con i comuni partner la realizzazione del logo OP, con una serie di prodotti e strumenti (come la pagina Facebook dedicata).  Tramite un Piano di Promozione, il GAL ha messo in campo diversi interventi, pienamente integrati con OP: educational internazionali (con giornalisti da Berlino, Baden Württemberg, Dresda, Stoccolma, Amsterdam, Danimarca); un nuovo sito web per la promozione turistica dei 46 comuni (con sezioni innovative come quelle riservate ai tour operator o agli itinerari ciclabili); un sistema web gis (OglioPoMaps) per segnalare ai turisti i punti di interesse (raccordato con il Sistema Turistico Po di Lombardia); una guida turistica cartacea, 4 miniguide tematiche e una cartina (in tre lingue); una serie di video promozionali tematici (pubblicati su You Tube); una campagna di diffusione che prevede passaggi televisivi e un road show (3 tappe in città strategiche, con personale preparato e un’isola promozionale ad hoc); un Ufficio Stampa on line (riferito a blog e portali specializzati in food, cicloturismo, birdwatching e turismo religioso).  Una forza d’impatto supportata anche dalle Province e dalle Camere di Commercio di Cremona e Mantova, e da Fondazione Cariplo.

Il Comune di Casalmaggiore sta infine realizzando un’importante iniziativa connessa a Expo, nell’ambito del progetto “Le eccellenze del territorio cremonese per Expo”. Un piano fortemente dedicato agli operatori, che attiva un meccanismo promozionale del territorio: ottimizzando quanto disponibile (logo, video, immagini, sito), il Comune di Casalmaggiore è riuscito ad avvicinare realmente l’Oglio Po a Expo e a esportare l’attrattività fino in Germania. Il 23 marzo, alle ore 21.00, il Teatro all’Antica di Sabbioneta farà da palcoscenico alla presentazione del Sistema di Promozione dell’Oglio Po: un punto di arrivo, ma anche una nuova partenza.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti