Commenta

Rotonda Asolana
in arrivo? L’assessore Leoni
estrae l’asso in consiglio

lidl-ev

Nella foto l’incrocio ex Lidl dove potrebbe sorgere, dopo le ultime novità, la rotonda

CASALMAGGIORE – La rotatoria che andrà a sostituire l’unico incrocio semaforico sull’Asolana a Casalmaggiore, in zona ex Lidl, si avvicina. Il vice sindaco, nonché assessore alla Viabilità e ai Lavori Pubblici, Vanni Leoni aveva pronto il progetto sotto il tavolo, e come un consumato prestigiatore col suo coniglio, l’ha estratto subito dopo la lettura della mozione da parte di Calogero Tascarella in rappresentanza del gruppo “Casalmaggiore la nostra casa”. E’ accaduto nel consiglio comunale di lunedì sera a Casalmaggiore. La minoranza sottolineava la pericolosità dell’incrocio ex Lidl (oggi c’è il Penny Market), e chiedeva di inserire la realizzazione della rotonda nel piano delle opere pubbliche, e nel frattempo di realizzare alcune modifiche immediate alla viabilità.

Dopo aver sottolineato che l’opera è ben presente nella valutazione degli amministratori, il vice sindaco Leoni è partito col dire che il finanziamento di 100mila euro per l’ex Cogeme, rotonda su un altro snodo decisivo della viabilità casalese, è un risultato importante, “Al Penny non potevamo negare l’autorizzazione – ha aggiunto Leoni -, ma abbiamo aperto un confronto con loro e la proprietà (si tratta della Lombarda srl, titolare un gussolese, ndr). Abbiamo avuto una risposta positiva da parte del privato, che coi soldi suoi ha affidato l’incarico al tecnico di Casalmaggiore Fabio Poli di redigere un progetto che è quasi un progetto definitivo. Abbiamo verificato che la rotonda, misure alla mano, può starci e la Provincia l’ha già verificato”.

La Provincia ha dato già il via libera, e non solo: “Oltre a questo, c’è la disponibilità sia del privato che del gestore commerciale a contribuire all’esecuzione dell’opera (si parla di 260mila euro di spesa complessivi, ndr). Stiamo discutendo della quota che sono disposti a coprire, in base a quello dipenderà la quota a carico del comune. Intanto la Provincia ha dato la disponibilità a completare la progettualità e a realizzare i lavori di sua competenza”. A mantenere i piedi per terra ci ha pensato il sindaco Filippo Bongiovanni: “Non posso garantire che l’opera si farà, non voglio fare l’errore del mio predecessore Claudio Silla che annunciò la speranza di allestire il cantiere di quella rotonda già nel 2011″. Alla fine della discussione mozione leggermente corretta (impegno a valutare senza inserimento dell’opera nel piano di opere pubbliche) e approvazione unanime del consiglio.

Vanni Raineri

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti