Commenta

Big Snow, da Viadana
ad Asola quasi 5 milioni
di euro di danni

neve-danni-ev

VIADANA – La Giunta regionale lombarda chiederà al Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali di riconoscere l’eccezionalità dell’evento atmosferico del 5 e 6 febbraio scorso, per consentire l’accesso al Fondo di Solidarietà Nazionale per i danni provocati dalla neve anche per il territorio mantovano del comprensorio Oglio Po. E la cifra richiesta è ben più elevata rispetto a quella anticipata dall’assessore Gianni Fava per le aree cremonesi colpite da Big Snow: si parla infatti di una stima di 4.950.000 euro per tredici comuni mantovani coinvolti. Una cifra diffusa con la pubblicazione del bollettino regionale avvenuta giovedì 2 aprile.

Numerose sono state infatti le segnalazioni di danni pervenute all’Amministrazione provinciale di Mantova e gli accertamenti espletati dal Servizio Agricoltura dell’ente hanno prodotto un quadro devastante: Acquanegra sul Chiese, Asola, Bozzolo, Canneto sull’Oglio, Casalromano, Commessaggio, Mariana Mantovana, Marcaria, Rivarolo Mantovano, Pomponesco, Sabbioneta, San Martino dall’Argine e Viadana sono i comuni targati Mn che a causa di uno strato di neve in media di 45 – 50 cm (livello eccezionale per questi territori) hanno fatto la conta dei danni provocati alle strutture aziendali agricole, in particolare tunnel – serra mobili, adibiti a coltivazioni di tipo orticolo, (ad es. meloni, o coltivazioni floro – vivaiastiche), ai tunnel del tipo “ hangar”, con struttura in archi metallici e copertura in telone plastificato, adibiti a ricovero fieno e attrezzature, ed ai capannoni agricoli adibiti a deposito attrezzi e prodotti.

Anche le linee elettriche di distribuzione dell’energia ad abitazioni e strutture produttive sono state interrotte dal carico di neve eccezionale, causando ingenti disagi e danni agli utenti per mancanza di fornitura di energia elettrica che si è protratta per molte ore ed in alcune zone per qualche giorno. Una superficie agricola utilizzabile complessiva di circa 6.450 ettari completamente sommersa dalla neve, per un conto salatissimo: l’entità di tali danni, sulla base delle segnalazioni pervenute e degli accertamenti diretti effettuati dal competente ufficio provinciale sono stimati in 4.950.000 euro.

Simone Arrighi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Tags, ,
Commenti