Commenta

Biblioteca, altri due
posti di servizio
civile per disoccupati

biblioteca_ev

Nella foto una delle sale interne della Biblioteca Mortara di Casalmaggiore

CASALMAGGIORE – Il Comune di Casalmaggiore mette a disposizione due posti di lavoro per disoccupati o inoccupati. Grazie al Programma regionale Garanzia Giovani Lombardia i giovani tra i 18 e 28 anni compiuti, non impegnati in un’attività lavorativa né inseriti in un percorso scolastico o formativo, possono aderire al Servizio civile regionale. Due posti che si aggiungono dunque ai quattro messi a disposizione tra Biblioteca e Ufficio Cultura dal Servizio civile nazionale.

In particolare il Servizio civile regionale intende fornire ai giovani l’opportunità di essere inseriti in percorsi di conoscenza previsti dai cinque settori d’intervento: assistenza, protezione civile, ambiente, educazione, promozione culturale. Il Comune di Casalmaggiore partecipa al progetto relativo al settore culturale, per tramite di Anci Lombardia. Pertanto per aderire è necessario accedere al portale  www.garanziagiovani.regione.lombardia.it e compilare il modulo di registrazione. E’ importante sapere che non comparirà il nome del Comune di Casalmaggiore e che si potrà scegliere come ambito quello culturale al quale partecipa il Comune. La Denominazione da scegliere è sempre Anci Lombardia.

I progetti di Servizio civile regionale hanno una durata di 12 mesi. Il monte ore annuo complessivo corrisponde a 1000 ore, di cui 970 destinate alle attività di servizio presso la sede (in questo caso il Comune) e 30 ore di formazione d’aula. L’impegno settimanale richiesto ai giovani volontari è di 20 ore settimanali. A coloro che concludono il percorso è riconosciuta un’indennità mensile pari come sempre a 433,80 euro, l’attestato di svolgimento del servizio civile e la certificazione delle competenze acquisiste previste nei progetti.

La Garanzia Giovani (Youth Guarantee) è il Piano Europeo per la lotta alla disoccupazione giovanile. Con questo obiettivo si investe a sostegno dei giovani che non sono inseriti in un percorso scolastico o formativo, né impegnati in un’attività lavorativa i cosiddetti NEET – Not in Education, Employment or Training.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti