Commenta

Qualità, filiera corta
e biologico: la “nuova”
mensa scolastica

di-nardo-valentini-ronda-ev

Nella foto, da sinistra: Di Nardo, Valentini e Ronda

CASALMAGGIORE – “Abbiamo puntato sulla qualità dei cibi, sulla filiera corta, sul biologico e sull’utilizzo di un software per il prepagato delle rette”: così l’assessore all’Istruzione del comune di Casalmaggiore, Sara Valentini, motiva l’assegnazione del servizio di refezione scolastica alla’Azienda Markas srl, a conclusione dell’iter burocratico di aggiudicazione definitiva. Insieme a Valentini, a presentare l’iniziativa nella sala giunta del municipio casalese sabato mattina, il segretario comunale Francesca Di Nardo e la responsabile dei servizi culturali e scolastici Roberta Ronda. Il servizio di ristorazione presso il Centro Cottura della Scuola Marconi di Casalmaggiore rifornisce le mense dell’Istituto Comprensivo Marconi e Diotti comprese le frazioni casalesi, tranne Vicobellignano che ha un modulo senza rientri pomeridiani tranne il martedì, quando i piccoli studenti mangiano un panino. “Fin dai primi mesi dell’insediamento – fa sapere l’assessore Valentini – mi sono attivata subito per capire quale fosse la formula migliore da utilizzare nei confronti della gestione della Mensa Scolastica, in quanto il numero dei pasti, più di 900 in particolare nei giorni di mercoledì e venerdì, chiedeva una sempre più attenta gestione del servizio. Pertanto dopo diversi incontri con ditte specializzate, in collaborazione con l’Ufficio di Settore e la Segretaria Francesca Di Nardo, si è partiti con la creazione del Bando a supporto della ristorazione scolastica, assegnando punteggi alti all’azienda che avrebbe garantito il maggior utilizzo di prodotti locali, per usare parole moderne ‘derrate a km zero’ e biologiche con la volontà di valorizzare le attività produttive del territorio”.

“E’ stata compiuta un’esternalizzazione parziale del servizio – precisa Valentini – in quanto il personale addetto comunale è rimasto a nostro carico e gli scodellatori in aggiunta che venivano assunti a seconda delle necessità all’inizio dell’anno, attraverso cooperative, fino alla fine dell’anno scolastico, sono stati riconfermati. La Ditta Markas all’interno del Progetto di Gestione ha proposto alcune migliorie importanti, che permetteranno in futuro altre scelte necessarie e migliorative a sua volta per altri servizi. Faccio alcuni esempi: il trasporto dei pasti presso le scuole delle frazioni – che è sempre stato effettuato con i nostri mezzi, i nostri autisti e i nostri contenitori ormai datati che avremmo dovuto sostituire – sarà interamente gestito da loro cioè mezzi loro, contenitori per la veicolazione dei pasti nuovi molto più leggeri e loro autisti al fine di mantenere monitorata con controlli giornalieri la gestione del servizio con tutte le criticità di questa fase”.

“Inoltre – prosegue Valentini – un’altra miglioria importante che rientra nel capitolato sarà l’introduzione di un sistema informatico delle presenze, delle diete speciali e la gestione informatizzata del servizio di refezione scolastica con modalità prepagata: questo ci permetterà di tenere più sotto controllo gli insoluti con sistemi più efficaci. Verrà anche creato da Markas un esclusivo Portale sulla Ristorazione Scolastica svolta dal Comune di Casalmaggiore, accessibile attraverso internet o attraverso il sito del Comune, in cui le famiglie troveranno tutte le notizie sul servizio, come i menù stagionali in corso d’anno, le ricette del giorno, notizie sulle modalità di verifica pasti e di pagamento, perche’ ogni utente avrà il suo codice e potrà tenersi aggiornato sempre. Stiamo individuando i punti più comodi per le famiglie per il pagamento prepagato: sicuramente sarà attraverso il CSC e avevamo già affrontato questo argomento con il passato CDA delle farmacie comunali, che sembrava ben predisposto; ora ne riparleremo con l’attuale. Questo potrà permettere di avere un punto a Casalbellotto per le frazioni nord, un punto a Vicobellignano per le frazioni sud coprendo tutto il territorio del Comune, promuovendo allo stesso tempo l’attività delle farmacie Comunali”.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti