Commenta

Campo Scuola Rotary:
se l’educazione stradale
è un divertimento

campo-scuola_ev

Nella foto il gruppo prima del via e un momento della lezione

CASALMAGGIORE – Imparare i rudimenti e le basi dell’educazione stradale per sviluppare un buon senso civico sin dalla tenera età ed essere pedoni, ciclisti o autisti preparati e allenati sulle strade di domani: la missione del Campo Scuola finanziato dal Rotary Casalmaggiore Oglio Po nel 2010 e dedicato alla memoria di Antonino Casu è sempre la stessa, da cinque anni a questa parte. Martedì mattina il percorso di crescita è ripartito, grazie all’impegno di alcuni rappresentanti dell’associazione Carabinieri in congedo e due agenti della Polizia Locale di Casalmaggiore, che hanno seguito una classe della prima elementare Marconi per la prima lezione del nuovo anno.

Con l’arrivo della bella stagione, infatti, è stato inaugurato anche un nuovo corso, benedetto dalla presenza del sindaco Filippo Bongiovanni, che poco prima di salutare tutti ha osservato le prime mosse dei bambini sul completo percorso che riproduce, tra rotonde, semafori, aiuole, incroci, precedenze e segnali di stop, un quotidiano tragitto cittadino. Qualcuno con la luce verde della lanterna semaforica ha avuto qualche problema iniziale, ma nel complesso la prova è stata superata da tutti i bambini impegnati, istruiti per qualche minuto sulla teoria e sulla differenza tra segnaletica orizzontale e verticale, e poi subito in pista tra biciclette e moto giocattolo a batteria. Imparare divertendosi, insomma.

Una lezione durata per circa un’ora, prima di lasciare spazi ai compagni di un’altra classe. Ma la missione del Campo Scuola, ricordiamolo, non si è esaurita martedì, dato che nei prossimi giorni e per i mesi di aprile e di maggio, nuove lezioni sono già state fissate: coinvolgeranno non solo gli studenti di Casalmaggiore, ma anche quelli iscritti alle scuole dei comuni, tra gli altri, di Sabbioneta, Marcaria e Borgoforte. Una missione, insomma, davvero comprensoriale.

Giovanni Gardani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti