Commenta

Ex Pretura, via
i puntelli in legno
Lavori al via

pretura-ev

Nella foto il palazzo ex Pretura di via Saffi

CASALMAGGIORE – Via i pali di legno dal palazzo ex Pretura di via Saffi, sede del comando della polizia locale e un tempo anche dell’ufficio del Giudice di Pace, che Casalmaggiore ha perso ormai da un anno. E’ questa la novità importante emersa da una delle ultime riunioni di giunta del comune casalese, nel corso della quale l’assessore ai Lavori Pubblici Vanni Leoni ha potuto illustrare la “variante migliorativa” al progetto presentato inizialmente – si parla ormai di quasi tre anni fa – dopo il sisma del maggio 2012, che colpì parecchie strutture anche nel Casalasco e, tra queste, appunto l’ex Pretura.

“Abbiamo recepito le indicazioni della Sovrintendenza ai Beni Culturali e Architettonici di Brescia” spiega Leoni “che ha riferito, dopo varie verifiche e test di staticità, che la palificazione inizialmente prevista non è più necessaria. Sarà sufficiente, per dare solidità alla struttura, consolidare le fondazioni con una gettata di calce naturale, oltre ovviamente alla realizzazione delle varie rifiniture. Il lavoro viene di fatto rivisto e, senza costi aggiuntivi, si chiude la questione, ereditata dalla precedente amministrazione dopo quel sisma, del palazzo ex Pretura”.

I pali che verranno rimossi erano infatti, per così dire, “preventivi” e servivano appunto per puntellare soffitto e muri principali. Ora i lavori conclusivi toglieranno quella sensazione di provvisorietà che chiunque sia entrato nella sede della polizia locale ha provato negli ultimi tempi. Il cantiere riaprirà tra circa una settimana e i lavori dovrebbe essere terminati in poco più di un mese, dunque a fine maggio, come ha assicurato sempre Leoni.

Giovanni Gardani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti