Commenta

Sabbioneta, via ai lavori
di restauro di Palazzo
Ducale: a luglio il termine

palazzo-ducale-sabbioneta_-ev

Nella fotogallery i lavori a Palazzo Ducale

SABBIONETA – Dopo il sopralluogo congiunto del funzionario della Soprintendenza architetto Claudia Zanlungo con i tecnici del Comune ed il responsabile della ditta esecutrice (Lares di Venezia) avvenuto giovedì 9 aprile, ha preso avvio il cantiere di restauro della facciata principale di Palazzo Ducale.

La presenza del ponteggio del precedente intervento ha permesso ai tecnici di rilevare una situazione di degrado diversificato con diffuse situazioni di gravità alla quale l’Amministrazione comunale ha deciso di dare massima priorità destinando, alla fine del 2014, le economie di spesa derivate dalla concessione di un aiuto finanziario a valere sul Fondo Regionale di Rotazione per i soggetti che operano in campo culturale. La facciata presenta limitate porzioni di intonaco originale, ma di grande interesse storico architettonico in quanto spesso riportano segni di graffiti e tracce di coloritura policroma.

La maggior parte dell’intonaco risale invece a successivi interventi di restauro, ben distinguibili da quelli originali. La porzione più degradata è quella superiore, posta inferiormente ai grandi mensoloni, più esposta alle intemperie che hanno causato vistosi fenomeni di polverizzazione causati dell’aggressione delle acque acide meteoriche. La presenza di lacune e di  fessurazioni ha inoltre  causato vasti fenomeni di distacco dal supporto murario a causa dell’ingresso di acqua e ai conseguenti fenomeni di gelività nei mesi invernali. Le analisi chimiche condotte hanno consentito di definire sia la natura delle malte impiegate che la natura delle alterazione presenti.

In questi giorni sono in corso le attività di messa in sicurezza degli intonaci fortemente decoesi e la messa in sicurezza degli stessi tramite iniezione di malte desalinizzate. Successivamente è prevista una pulitura delle superfici intonacate e delle parti lapidee con il reintegro delle porzioni di intonaco perdute con malte a base di calce e inerti selezionati. Il tutto poi sarà concluso con una velatura a base di calce e terre naturali delle reintegrazioni ed un trattamento protettivo finale . Particolare attenzione sarà posta alla conservazione ed alla protezione delle porzioni dipinte, in quanto documento storico a testimonianza dell’antica maestosità del Palazzo. Il termine dei lavori è previsto per il prossimo luglio, data nella quale sarà definitivamente smontato anche il ponteggio restituendo così alla città la secolare bellezza di Piazza Ducale.

redazione@oglioponews.it


© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti