Commenta

Cavatorta: “Per il centro
di Viadana occorre
una terapia d’urto”

cavatorta-viadana_ev

Nella foto, Giovanni Cavatorta

VIADANA – “Occorre una terapia d’urto per Viadana e il suo centro. Dimenticato e bistrattato in questi ultimi anni”: a dirlo è il candidato sindaco Giovanni Cavatorta. “Tra le prime cose che faremo ci sarà quella di ridare un minimo di dignità e respiro alle attività che vi gravitano, alla viabilità ridotta allo stremo e ai residenti isolati”. “Rivedremo – promette Cavatorta – tutto il piano del traffico, introdurremo la prima mezz’ora gratuita, razionalizzeremo e ridurremo le soste a pagamento ma soprattutto riapriremo al passaggio e sosta piazza Manzoni e via Verdi”.

“Dopo il naufragio della grandeur delle passate amministrazioni che ‘riqualificando’ il centro lo hanno condannato a tutti gli effetti all’oblio, ora noi ci assumeremo l’impegno di dare una scossa vitale, convinti che un centro fruibile e vivibile sia anche un primo passo significativo verso il contrasto al degrado urbano e all’insicurezza”: così Cavatorta. “Del resto – precisa il candidato sindaco -, a testimoniare il nostro impegno, ci sono anni e anni di opposizione alle amministrazioni che hanno portato a questa situazione, presentando interpellanze sulle soste a pagamento, mozioni per la riapertura. Noi amiamo Viadana e ci prenderemo cura del suo cuore”. Lo stesso Cavatorta terrà una conferenza sabato 25 aprile alle ore 10 insieme all’assessore all’Agricoltura di Regione Lombardia, il leghista Gianni Fava. L’appuntamento è nella sede del comitato elettorale in via Felice Cavallotti 53.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti