Commenta

Federici sceglie
la strada delle Unioni
per abbattere i costi

federici-pd-lista-ev

Nella foto, le liste a sostegno di Federici

VIADANA – Il tema delle Unioni dei Comuni, dibattuto a San Giovanni in Croce mercoledì sera alla presenza del consigliere regionale Carlo Malvezzi e dei sindaci del territorio, entra anche nella campagna elettorale viadanese. Il candidato sindaco Nicola Federici si dice “convinto che essendo Viadana al centro dell’Area interprovinciale Oglio-Po, il Comune non possa più operare singolarmente, bensì assumere più ampie e adeguate dimensioni operative”. “Uno degli obiettivi che occorrerà perseguire – spiega Federici – sarà un processo di aggregazione degli enti locali operanti nell’Area, avendo come ultima finalità la condivisione della gestione di servizi comuni, pur mantenendo le singole municipalità, un progetto dove Viadana non vuole incorporare gli altri comuni ma vuole essere il punto di riferimento per l’aggregazione dei servizi”.

L’unione dei Comuni, secondo Federici, “è la forma di aggregazione che ci permetterà di abbattere i costi, migliorare i servizi al Cittadino e ci consentirà di cambiare rotta”. Quali le aree dei servizi da accorpare? “Un unico bando per la gestione dei rifiuti di tutta l’area OglioPo con economie date dalla logistica del servizio, un esempio su tutti Salina e Banzuolo le 2 frazioni in comune con Pomponesco hanno la stessa strada con da una parte la raccolta porta a porta e dall’altra la raccolta ancora con i cassonetti. Semplificazione della burocrazia attraverso l’uniformità dei procedimenti. Ottenimento dei finanziamenti regionali europei destinati all’Unione dei Comuni. Alleggerimento del Patto di Stabilità. Migliore gestione dell’edilizia scolastica. Controllo del territorio attraverso la specializzazione e il potenziamento della Polizia Municipale”.

Oltre al sostegno del Pd, Nicola Federici ha incassato il sostegno della Segreteria Provinciale del Psi mantovano. I socialisti giustificano la scelta “avendo riscontrato nell’esponente del PD i progetti, le competenze e le qualità morali necessarie per guidare un’amministrazione in tempi così complicati”. Gilberto Cavicchioli ha infine ricostituito a Viadana una sezione socialista, coordinata da Alessandra Froldi e Valeriano Rossi.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti