Commenta

San Martino, Renoldi:
“Modifica Irpef, aliquote
in base al reddito”

renoldi-ev

Nella foto, Alessio Renoldi

SAN MARTINO DALL’ARGINE – “Andremo in Consiglio Comunale con un grande cambiamento: la modifica delle aliquote Irpef”: questo l’annuncio del sindaco di San Martino dall’Argine, Alessio Renoldi, alla vigilia dell’adunanza di sabato. “L’Amministrazione ha deciso di ridistribuire l’aliquota in base al reddito. Era una promessa elettorale e con grande soddisfazione, posso dire che l’abbiamo mantenuta”: precisa il primo cittadino. Ecco dunque le nuove aliquote, modificate rispetto alla precedente (0,6 per tutti, indistintamente dal reddito): 0 a 15.000 euro l’aliquota sarà dello 0,55; da 15.000 a 28.000 euro dello 0,6; da 28.000 a 55.000 euro dello 0,7; da 55.000 a 75.000 euro dello 0,8; oltre i 75.000 euro dello 0,8. “E’ stata introdotta anche una soglia di esenzione fissata ai 5.000 euro – così Renoldi -. Piccoli sgravi per le fasce deboli e piccoli aumenti per le fasce benestanti. Il gettito totale rimane invariato rispetto agli anni precedenti, ma almeno così la tassazione è ridistribuita in base al reddito. Facendo i conti, su 1.386, saranno oltre 650 i contribuenti che beneficeranno di questi sgravi. Non comporta azioni correttive sul bilancio, ma in questo modo diamo un piccolo ma sostanzioso aiuto alla fasce più deboli che faticano ad arrivare a fine mese”. “Nonostante la mazzata del taglio di 59.000 euro del Fondo di Solidarietà Comunale, manterremo inalterate le aliquote Imu e Tasi, con un grande sforzo. Abbiamo tagliato ovunque si poteva tagliare”, chiosa il sindaco.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Tags
Commenti