Commenta

Veglia funebre
per Nelda Pagliari,
folla a Bozzolo

veglia-nelda-pagliari-ev

Nella foto, la veglia per Nelda Pagliari

BOZZOLO – Straordinaria partecipazione martedì sera alla veglia funebre per Nelda Pagliari, la bambina di 8 anni travolta da un’auto mentre attraversava la strada davanti a casa, sotto gli occhi della mamma. Un numero impressionante di persone sono giunte presso l’abitazione della famiglia riempiendo il cortile della grande corte agricola. La fila di automobili parcheggiate arrivava sino all’ingresso del paese, per circa un chilometro di lunghezza. Una situazione che si verificherà in maniera maggiore mercoledì alle ore 15 quando il corteo funebre partirà in direzione della chiesa di San Pietro, transitando su un’arteria trafficatissima come la Cremona-Mantova dove l’amministrazione comunale predisporrà le necessarie condizioni di sicurezza.

Dopo la recita del S. Rosario e le toccanti riflessioni di don Gianni Macalli, lo stesso parroco ha suggerito la possibilità di entrare nella casa per esprimere il cordoglio ai genitori della piccola, chiedendo di farlo in maniera discreta e sommessa. E così è iniziata l’interminabile processione di gente accolta una ad una con strette di mano o abbracci con grande dignità e forza d’animo dalla mamma Alessandra e il papà Giovanni. In mezzo alla folla anche il sindaco Giuseppe Torchio, commosso sino alle lacrime. Nella stanza, dove al centro risaltava la bara bianca di Nelda circondata da corone e cesti di rose candide, moltissime bambole, i suoi disegni, la scrivania dove sino a pochi giorni fa studiava, leggeva e si preparava ad affrontare una vita piena di risultati e traguardi. Obiettivi che senz’altro raggiungerà anche se lontano da Bozzolo, in un’altra dimensione ultraterrena.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti