Commenta

Pomì, virata
su Barbolini. Blindate
Stevanovic e Sirressi

barbolini-ev

Nella foto, Massimo Barbolini

CASALMAGGIORE – Forse alla fine arriva proprio lui, l’ex ct della Nazionale Italiana femminile a Londra 2012, oggi guida del Galatasaray, squadra di dimensione europea e della nazionale turca. Non è ancora fumata bianca, ma l’incontro c’è stato: Massimo Barbolini diventa così il favorito per la panchina della Pomì Casalmaggiore, anche se per il momento la società glissa, trincerandosi dietro accordi economici sono ancora da limare tra domanda e offerta.

Barbolini, di certo, ha scavalcato Carlo Parisi, che appariva il favorito fino a pochi giorni fa. Un nome che potrebbe aprire sentieri di mercato diversi: come in ogni sport e come in tutte le situazioni, ogni tecnico, ogni coach ha le sue fedelissime, giocatrici delle quali si fida e con le quali sa di andare sul sicuro. Non parlate però di Eleonora Lo Bianco, una del top palleggiatrici del panorama europeo, di sicuro la migliore tra quelle italiane assieme a Noemi Signorile. L’eterna Leo si è accordata con Bergamo, che forse economicamente ha pure investito di più dopo una stagione anonima tra campionato, chiuso all’ottavo posto, e playoff, con eliminazione immediata ai quarti.

Di sicuro in ottica Casalmaggiore c’è che la società ha blindato Jovana Stevanovic per un ulteriore anno, dunque fino al 2017: la serba quindi dovrebbe ricomporre con Lauren Gibbemeyer la miglior coppia di centrali del campionato, a patto che il club non decida di investire, al posto dell’americana, su un’altra straniera di grido. Resterà anche il libero Imma Sirressi. E su queste due ragazze la Pomì ripartirà, sperando di trattenere anche Tirozzi e Gennari, per le quali, dopo un torneo del genere, le richieste ovviamente non mancano, mentre Bianchini piace, e tanto, a Piacenza. Per il resto, è presto per fare di conto: solo dopo avere ufficializzato l’allenatore, la società potrà muoversi sul mercato. E se sarà Barbolini, con il fattore Champions League aggiuntivo, c’è da scommettere che a Casalmaggiore qualche top player arriverà di certo.

Giovanni Gardani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti