Commenta

Vento torna il 2 giugno
tra Marcaria e Casalasco
Ecco tutte le tappe

ventoOK_ev

Nella foto la carovana Vento di passaggio a Casalmaggiore nel giugno 2014

CASALMAGGIORE/VIADANA – Partirà nel prossimo weekend la terza edizione di “VentoBiciTour”, un progetto molto particolare già presentato lo scorso anno a Casalmaggiore che sfocerà in una manifestazione lungo il Po che unisce diversi interessi che si intrecciano durante il percorso.

Un’iniziativa eco-cultural-turistico-gastronomica organizzata dal gruppo di ricerca del Politecnico di Milano che prenderà il via sabato 30 maggio da Venezia per concludersi il 7 giugno a Torino. Il 2 giugno è previsto il passaggio nel mantovano e nel Casalasco con un incontro pubblico dal titolo “I vantaggi del cicloturismo attraverso i progetti di rete”, che si terrà a Torre d’Oglio, nota località col ponte in barche situata tra Marcaria e Viadana. Nella stessa giornata la comitiva su due ruote transiterà da Casalmaggiore per giungere a Cremona, dove è fissato il convegno “Progetto Vento”.

Un tragitto intervallato da 9 tappe e 18 appuntamenti gastronomici e culturali. Pensare però  che si tratti solamente di un giro ciclistico amatoriale sarebbe sbagliato, come spiega Paolo Pileri, docente di pianificazione territoriale al Politecnico di Milano, il quale precisa le finalità di un progetto inseguito da anni e che consiste nel realizzare un’unica grande pista ciclabile sugli argini del Po che unisca l’Adriatico al Monviso. Un tour, attraverso il quale poter conoscere ben 1300 beni culturali lungo il percorso e che ha già suscitato l’interesse e l’adesione di quasi 200 tra istituzioni e associazioni. Secondo le proiezioni di Pileri un percorso completo lungo l’asta del fiume per una distanza di 679 chilometri costerebbe 80 milioni di euro, cioè quanto tre chilometri di autostrada, per un progetto capace però di attirare 400 mila visitatori ogni anno da ogni parte di Europa con la conseguente attivazione di 2000 nuovi posti di lavoro con un investimento pubblico modesto.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti