Commenta

Il caso Zardi a
‘I fatti vostri’. Sara:
“Chi sa parli”

zardi-sara-magalli-ev

Nella foto, Sara Zardi con l’avvocato Giovanni Bertoletti a “I fatti vostri”

CASALMAGGIORE – Il caso di Arianna Zardi, la venticinquenne di Casalmaggiore rinvenuta morta sotto il ponte di un canale a Torricella del Pizzo, è stato ripreso dai mass media nazionali. Mercoledì mattina la sorella della ragazza è stata ospite ospite della trasmissione Rai condotta da Giancarlo Magalli “I fatti vostri”. Sara Zardi, accompagnata dal legale di fiducia avvocato Giovanni Bertoletti, ha raccontato la vicenda che ha coinvolto la sorella ricordando come sin dai primi momenti nessuno della sua famiglia avesse creduto all’ipotesi del suicidio verso cui l’inchiesta in un primo momento pareva propendere.

E’ stato ricordato che sugli indumenti della ragazza è stato trovato Dna maschile e quindi gli inquirenti credono che Arianna abbia avuto un rapporto sessuale consenziente prima di morire. La sorella ha descritto come le indagini, escluse le persone per cui il giudice ha deciso l’archiviazione, tra cui anche l’ex fidanzato di Arianna (il Dna non era suo), stiano continuando nei confronti una trentina di persone tra amici, conoscenti e familiari. L’avvocato Bertoletti ha detto che tutti gli elementi lasciano propendere per un’aggressione. L’ultimo appello della sorella Sara: “Qualcuno sa e non ha mai parlato, Arianna deve avere giustizia, lei non si è suicidata, come era stato detto in un primo tempo, perché progettava un futuro, voleva sposarsi e avere figli, voleva vivere. Chi sa, ora parli”. Di Arianna Zardi si occupa pure una rivista specializzata come il settimanale “Giallo” in edicola in questi giorni. 

Rosario Pisani e Sara Pizzorni

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti