Commenta

“Nel solco di Umberto”
Quarto bando in
memoria di Chiarini

bando-chiarini-ev

Nella foto, la presentazione del bando in biblioteca

CASALMAGGIORE – Per continuare ad “arricchire di ideali il solco tracciato da Umberto”, Damiano Chiarini, figlio del compianto professore ed ambientalista di Fossacaprara, ha presentato la quarta edizione del bando dedicato alla memoria del padre. Basta il titolo, “Ambiente e territorio”, per condensare l’impegno in vita di una delle personalità casalasche più attive per la salvaguardia del comprensorio. “E’ un bando rivolto alle scuole che intende valorizzare il lavoro degli insegnanti, diffondere la cultura ambientale e mettere in rete progetti che possano essere presi ad esempio e contaminati dai vari istituti”: così Damiano Chiarini, dell’associazione Persona Ambiente rappresentata per l’occasione anche da Anna Gallio, membro della commissione giudicante, e Paolo Antonini. In sede di presentazione, presso la Biblioteca Civica ‘Mortara’ di Casalmaggiore, anche l’assessore comunale all’Istruzione, Sara Valentini, che ha sottolineato “l’importanza del lavoro degli insegnanti e della promozione di bandi indirizzati alla scuola, unico strumento per reperire fondi”.

La quarta edizione di “Ambiente e Territorio – Umberto Chiarini” ha visto incrementare la cifra a disposizione dei progetti che verranno mostrati nel corso di un evento ad hoc a gennaio 2016: 3500 euro in tutto. La scadenza per la presentazione dei lavori è il 30 ottobre (apertura il 1 giugno: ulteriori informazioni sul sito www.persona-ambiente.it). Il 50% del contributo verrà erogato entro il 30 novembre, il restante a conclusione del progetto e dopo la presentazione della rendicontazione economica. Possono partecipare al bando le scuole di ogni ordine e grado dei territori provinciali di Cremona, Mantova, Parma e Reggio Emilia. Quindici in tutto i temi di riferimento, tutti legati alla “promozione di una cultura ecologica improntata al rispetto dell’ambiente e dell’uomo”: ha spiegato Chiarini. La risonanza che avranno i progetti vincenti non avrà confini: “Lo scorso anno ha vinto un video realizzato dagli studenti del Liceo Scientifico ‘Sanfelice’ di Viadana. Il filmato è stato proiettato ad Expo, in occasione dell’inaugurazione del padiglione Italia”. Una vetrina planetaria per un (capo)lavoro creato dai giovani del nostro comprensorio.

Simone Arrighi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti