Commenta

Federici prosegue
nel puzzle: “Monia
Davoli ai servizi sociali”

federici-davoli_ev

Nella foto Federici e Davoli

VIADANA – Nicola Federici prosegue con la sua strategia in vista del ballottaggio, mostrando tassello dopo tassello le parti del puzzle che comporranno la sua giunta in caso di rimonta e dunque di vittoria su Giovanni Cavatorta, candidato del centro-destra. “Con mia grande soddisfazione oggi presento il mio terzo assessore – ha spiegato Federici in conferenza stampa, dopo avere già presentato Elisabetta Colombo e Vincenzo Vinciguerra – . Come sempre persona competente e completamente in discontinuità con il passato: Monia Davoli, persona attiva nel mondo del volontariato e del sociale conosciuta per il suo grande impegno a servizio della comunità  alla quale, visto il profilo, in caso di vittoria andrà sicuramente la delega alle Politiche Sociali del comune di Viadana”.

Federici poi spiega. “Monia, che avevo contattato mesi fa per invitarla a far parte della mia lista civica, non aveva in quel momento accettato perché la stessa richiesta gli era stata fatta da più liste e quindi, anche se sempre vicina a noi politicamente, non voleva fare differenze con altri amici. Con Elisabetta Colombo siamo andati a casa sua e le abbiamo chiesto un impegno, preciso, un impegno importante perché siamo sicuri della sua preparazione e competenza. Monia ha accettato immediatamente perché ha capito la nostra proposta e ha voluto immediatamente mettersi in gioco per permettere alla nostra alleanza di vincere le elezioni di domenica e mettere in atto quella forza di rinnovamento reale che stiamo proponendo”. 

Federici non dimenticare gli assessori del passato e attacca Cavatorta e la Lega Nord. “Apro una parentesi perché ritengo sia giusto ringraziare Lidia Culpo per il lavoro che ha fatto negli anni nel sociale o altri candidati consiglieri della nostra lista, come Marilena Flisi, per il lavoro che stanno ancora facendo e anzi faranno. Noi siamo una proposta amministrativa di centrosinistra riformista ed in materia di politiche sociali e volontariato siamo fieri di essere portavoce di proposte differenti da quelle di Lega Nord, di Salvini, di Maroni e di Cavatorta. Noi sul sociale non lavoreremo con le ruspe come promette la Lega; noi nel caso le “ruspe” le utilizzeremo per smuovere quegli uffici all’interno del comune che sono congestionati dalla burocrazia e non solo”.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti