Commenta

“Piasa Vecia” apre
e prova a rilanciare…
“Piazza Vecchia”

piasa-vecia-casalmaggiore_ev

Nella foto il nuovo locale e i due gestori

CASALMAGGIORE – Fette di salame, scaglie di grana e buon vino servito nelle scodelle alla vecchia maniera. Una gioia per i nemici del fast food che da McDonald’s ci vanno solo per accontentare figli e nipoti. Inaugura domenica pomeriggio Piàsa Vècia, il locale che, senza scatenare eccessivi sforzi di ricerca, prende il nome dalla zona in cui sorge, piazza Turati, da tutti i casalesi conosciuta appunto come “Piazza Vecchia”, famosa per la soppressione del parcheggio e poi per la controversa scultura di Brunivo Buttarelli dedicata al Po, che scorre alle spalle.

Il coraggio e l’intraprendenza di Paola e Tato rendono ora usufruibile un nuovo punto d’incontro per i casalesi che amano sedersi a tavola assaporando i tipici prodotti dei nostri luoghi. La determinazione della coppia ha reso possibile anche l’erezione di un modernissimo gazebo in vetro e alluminio che, sino a poco tempo fa, nessuno aveva avuto l’autorizzazione ad installare. “Sono cambiati i tempi” commentano i gestori, aggiungendo poi che prima era stato difficile erigere la struttura per la presenza di un ambulante che ogni sabato aveva diritto al suo posto. Con pazienza e tanta burocrazia da superare adesso Piàsa Vècia non è solo una zona di Casalmaggiore, ma un luogo di ritrovo per piacevoli momenti soprattutto per coloro che amano il buon vino e i sapori autentici della tradizione padana. Appuntamento quindi per domenica pomeriggio, quando Paola e Tato offriranno a tutti i graditi ospiti un assaggio delle loro specialità.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti