Commenta

Terza prova: matematica
lo scoglio dei liceali,
pericolo virus all’Itis

maturita-4-ev

Nella fotogallery, studenti del ‘Romani’ dopo la terza prova di maturità

CASALMAGGIORE – Si chiude il capitolo degli scritti per gli esami di maturità 2015: la terza prova pare non aver riservato particolari insidie per gli studenti del Polo Romani di Casalmaggiore, fatta eccezione per gli aspiranti geometri che dopo la maratona di giovedì scorso hanno dovuto fare i conti con un avvio ritardato rispetto alle previsioni. Ecco perché alle ore 10,15 di lunedì dall’ingresso del plesso di via Trento usciva già qualcuno: “Magari avessimo finito, dobbiamo ancora iniziare purtroppo… e l’ansia aumenta”. Parole di tre ragazzi che attendono l’arrivo della terza prova riservata ai geometri, destinati a patire più di tutti. Basti pensare che di lì ad una mezz’oretta qualcuno finirà per davvero. “Siamo della 5A Linguistico”: si presentano i casalesi Edoardo Mantovani, Gianluca Mazzini e la rivarolese Martina Ghizzardi. Tedesco, Filosofia, Inglese e Matematica il menù della loro terza prova, iniziata alle ore 8,30 con due ore e mezza a disposizione. Lo scoglio, anche per gli alunni del Classico che usciranno un’ora dopo, sono i quesiti di matematica con relativa dimostrazione. Per il resto, “più facile del previsto”. Poco tempo per rilassarsi però: ci si fa già l’in bocca al lupo per l’orale al via mercoledì per il Linguistico.

Tra uno studente e l’altro c’è tempo per fare due chiacchiere coi docenti: “Si scrive MySQL, non My Sequel”, la tirata d’orecchie arriva e fa maluccio se il destinatario è un ex Itis come chi scrive ed ha commesso l’erroraccio giovedì scorso dopo aver intervistato Luigi Balotta che, tempo qualche minuto, sarà tra i primi ‘informatici’ ad uscire dal Polo. “Non ci aspettavamo i quesiti di Sistemi”: racconta il maturando insieme ai compagni di classe Loris Fuochi di Vicobellignano e Marco Buoli di Gussola. “Ci sono stati chiesti i tipi di virus, la crittografia, i firewall”: spiegano i tre che poi si dicono comunque fiduciosi sul resto delle materie, ovvero Gestione, Tecnologie e Inglese. Per loro gli orali inizieranno il 24.

Luca Barili di Casalmaggiore è il primo del Liceo Scientifico Tecnologico a varcare il cancello in uscita dal ‘Romani’. Scienze, Fisica, Inglese e Informatica il quartetto di ambiti per una prova di 2 ore e 30 minuti: “I quesiti erano abbastanza facili, soprattutto per chi aveva studiato”. Tocca a quelli del Classico salutare gli scritti e Andrea Bove fa da portavoce: “Le materie? Matematica, la più ostica, Letteratura Inglese, Biochimica e Filosofia”. Mentre ci si interroga sulle derivate, con lezioni estemporanee nel parco di via Trento, dal ‘Romani’ escono studenti a frotte. Mattia Bosio di Agoiolo e Samuele Trasforini di Roncadello, entrambi dello Scientifico Tecnologico, si confrontano su Informatica: classificare le reti si è rivelato più difficile del previsto. Svuotato di liceali e studenti dell’Itis, il Polo resta monopolio dei geometri: per vederli uscire servirà aspettare. Beati gli ultimi: scherza qualche amico che può già tornare a casa.

Simone Arrighi


© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti