Commenta

Sanità, Pasetti risponde
a Federici: “Stop a
buoni contro cattivi”

ospedale-pronto-soccorso-ev

VIADANA – In merito alle esternazioni di Nicola Federici sul presunto asse dei sindaci PD per “salvare il territorio” prende posizione il Capogruppo della Lega Nord in Provincia Cedrik Pasetti presente alla riunione tra i Sindaci del Distretto: “Comprendiamo la disperazione politica di chi ha preso una sonora batosta alle elezioni amministrative e che, non avendo ancora realizzato la sconfitta, pensi di essere ancora in campagna elettorale, dispensando propositi febbricitanti, ma raccontare la storiella che loro del PD sono i buoni e dall’altra parte ci sono i cattivi passa il segno e il sorriso lascia spazio alla forte preoccupazione per l’amico Federici”.

Prosegue Pasetti. “Non corrisponde al vero quanto affermato dal Federici il quale, per di più, non era presente all’incontro dei sindaci che, nella circostanza, era pubblico. La prova è stata la mia presenza e di altri cittadini interessati. Appaiono deliranti, infatti, le asserzioni secondo le quali i sindaci del PD siano i paladini nonchè il baluardo della difesa del territorio e dall’isolamento del distretto. La verità è che tutti i Sindaci hanno proposto di stilare, anche a seguito di un mio contributo, un documento unitario al fine di richiedere fermamente alla Regione, al di là della collocazione del distretto di Viadana sotto la responsabilità di Mantova o Cremona, di mantenere i servizi esistenti nel distretto ma, per di più, di implementarli mantenendo anche la previsione dell’istituzione del POT per l’Ospedale di Bozzolo”.

“La forte maggioranza dei presenti l’incontro, tra i quali dirigenti Asl – ricorda Pasetti – ha convenuto che il Casalasco ed il Viadanese rappresentino un territorio omogeneo che potrà contare su un bacino di più di 80mila persone con al centro l’Ospedale Oglio Po che ne verrebbe rafforzato. Una area vasta che può superare il concetto ormai a scadenza delle Province per non essere mai più la periferia di nessun impero”.

“Non è credibile un PD – conclude Pasetti- che distrugge le Province e le autonomie locali, i cui sindaci locali sostengono di oltrepassare il concetto di Provincia per guardare verso Cremona e poi ci ripensa ergendosi a paladina della territorialità. Un Partito allo sbando sempre pronto ad urlare che bisogna smettere di sostenere i campanilismi ma poi lamentarsi quando le proposte per il bene comune e per il territorio che superano il campanile arrivano dagli avversari”.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti