Commenta

Anche Cremona
applaude lo scudetto
rosa shocking

presentazione-libro-evid

Nella foto, la presentazione del libro a Cremona

CREMONA – Anche Cremona, dopo Casalmaggiore, ha risposto bene all’appello per la presentazione del libro “Uno scudetto rosa shocking”, che si è svolta nella serata di venerdì in piazza Roma, alla presenza del sindaco Gianluca Galimberti e di alcuni degli autori. “E’ una bella storia, fatta di interazioni tra due territori e anche di aiuto reciproco – ha detto il sindaco -. Una storia nata dal crollo del palazzetto di Viadana, che ha portato la Pomì a giocare a Cremona, grazie alla collaborazione della Vanoli e dell’assessore Mauro Platè, che ha gestito al meglio una situazione di emergenza. Un’impresa sportiva che deve continuare: ce la stiamo mettendo tutta per riuscirci».

Ospite d’eccezione, la giocatrice Imma Siressi, libero, che è arrivata in piazza Roma reggendo la coppa dello scudetto. “Non c’è notte in cui non sogni le mie compagne di squadra o quella notte dello scudetto – ha detto con voce rotta dall’emozione -. Abbiamo scritto un pezzo di storia, ma lo abbiamo fatto tutti insieme… perché insieme siamo fantastici”.

Grande la soddisfazione di Giovanni Gardani, ideatore del progetto, nato e sviluppato in brevissimo tempo: “Abbiamo fatto questo libro in 18 giorni – ha sottolineato -. Un lavoro che non sarebbe stato possibile se non avessimo collaborato tutti insieme”. Ringraziamenti anche da parte del presidente della società, Massimo Boselli Botturi, che ha espresso la propria soddisfazione per i risultati ottenuti e il proprio impegno per mantenere alto il nome della squadra e per continuare in questa grande avventura.

Laura Bosio

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti