Commenta

Mostra al Castello
Mina della Scala
per Besana e Saviola

besana-ev

Nella foto, la mostra al Castello Mina della Scala

CASTELDIDONE – La magia della pittura unita a quella di un luogo dove parrebbero manifestarsi fenomeni misteriosi nelle notti di plenilunio. L’insolito connubio si è svolto sabato sera nel Castello Mina della Scala dove tanta gente ha partecipato alla collettiva di Giuliana Besana e Alfredo Saviola. Due personaggi di Viadana famosissimi ciascuno per l’importante carriera professionale ricoperta e uniti da una particolare vena artistica che li porta a riversare sulla tela le emozioni e le intuizioni celate nel proprio animo. Un turbinio di colori e tinte sgargianti che ricordano molto lo stile del padre Mauro Saviola per Alfredo e una tecnica originalissima per Giuliana, sorella del notaio Francesco Besana con i volti di donna costruiti con materiali che difficilmente vengono utilizzati da altri artisti. Oltre a questo la serata, che ha proposto una cena a buffet in giardino, con dj musicale e lotteria finale, ha fatto emergere tanta simpatia, disponibilità, e affabilità da parte di due personaggi molto vicini alla gente come i numerosi amici accorsi alla festa hanno dimostrato. Non è mancata la parte culturale con le spiegazioni delle origini del castello costruito alla fine del ‘500 dalla nobile famiglia Schizzi e attualmente appartenente ai Persico Licer-Scotti Douglas di Casteldione. Qualcuno per completare la magia dell’evento avrebbe voluto vedere il fantasma dell’antenata scendere adagio dal piano superiore e toccare la campana ai piedi dello scalone. Ma forse non era il plenilunio adatto e poi c’erano troppi bambini facilmente impressionabili.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti