Commenta

Distretto Attrattività,
due bandi per imprese
nel comprensorio

casalma-turismo_ev

Due occasioni, entrambe arrivate dal Distretto dell’Attrattività, che ha ricevuto il contributo di Regione Lombardia, sono a disposizione delle imprese del comprensorio Oglio Po. Per cominciare sono disponibili contributi per le imprese dei comuni di Acquanegra sul Chiese, Bozzolo, Canneto sull’Oglio, Castellucchio, Commessaggio, Dosolo, Gazzuolo, Marcaria, Mariana Mantovana, Pomponesco, Rivarolo Mantovano, Sabbioneta, San Martino dall’Argine, Viadana.

Le imprese dell’Oglio Po possono presentare richiesta di contributo per interventi di riqualificazione estetica (facciate e fronti strada) e per innovazione (tecnologia, promo-commercializzazione e comunicazione integrata). La domanda va presentata al comune capofila del Distretto (Sabbioneta), entro il 30 settembre 2015, e si possono presentare spese già sostenute (a partire dal 4 aprile 2014) o da sostenere entro il 31 Dicembre 2015. Il sostegno economico alle imprese che investono per migliorarsi, fa parte della strategia di sviluppo turistico OP – Viaggiare nell’Oglio Po, con l’obiettivo di coinvolgere anche il settore imprenditoriale nello sforzo avviato dagli enti locali del territorio. In rappresentanza dei Distretto, il Sindaco di Sabbioneta Aldo Vincenzi spiega che “il bando è parte di un programma di interventi molto ampio e articolato, e il supporto alle imprese non si limita a questi contributi. In collaborazione con i partner presto coinvolgeremo le imprese in attività formative e le supporteremo per organizzare un’offerta turistica che faccia leva sulle risorse di tutto il territorio. Fondamentale la sinergia con il vicino Distretto delle Terre Casalasche con capofila Casalmaggiore e con i capoluoghi (Unesco) Mantova e Cremona”. Il bando è disponibile al link  http://www.comune.sabbioneta.mn.it/servizi/bandi/bandi_fase02.aspx?ID=1317 (e presto su tutti i siti web dei comuni citati). Le richieste di informazioni vanno inviate all’indirizzo c.valenti@comune.sabbioneta.mn.it. A supporto del capofila in questa azione, il partner Confcommercio Mantova.

Per quanto concerne invece la zona Casalasca, come è stato pubblicato nei giorni scorsi all’Albo Pretorio del comune di Casalmaggiore, i tempi sono molto più stretti. Si tratta nella fattispecie della riapertura del bando “Un territorio in movimento”. Infatti, dopo i primi interventi della primavera scorsa, sono avanzati 23.838,18 euro che potranno ora essere redistribuiti dopo la prima assegnazione di poco meno di 11mila euro (con quattro domande pervenute). Il bando, riaperto lo scorso lunedì resterà attivo fino al 31 luglio, dunque occorre affrettarsi. Il responsabile del procedimento è Uberto Ferrari dell’Ufficio Ambiente del comune di Casalmaggiore, ma il provvedimento riguarda, essendo Casalmaggiore semplicemente capofila, anche i comuni di Gussola, Martignana, Torricella del Pizzo, Motta Baluffi, Scandolara Ravara, San Daniele Po, Cingia dè Botti, San Giovanni in Croce, Solarolo Rainerio, San Martino del Lago, Voltido, Rivarolo del Re, Sospiro, Bonemerse, Cella Dati, Malagnino, Pieve d’Olmi, Vescovato, Piadena, Tornata, Calvatore, Drizzona, Isola Dovarese, Cà d’Andrea, Torre dè Picenardi e Cicognolo, che fanno parte del Distretto dell’Attrattività. Saranno considerate prioritarie le domande che dimostrino la capacità dei soggetti privati di lavorare in rete, mentre saranno premiate, in scala, al 40% imprese del commercio e del turismo dislocate in aree marginali e a forte rischio di desertificazione commerciale; al 30% imprese di nuova costituzione/gestione condotte da giovani sotto i 40 anni di età; al 30% interventi relativi alla ricettività e ristorazione in aree che ne sono sprovviste.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti