Commenta

Coltellata all’ex
dipendente: patteggia
un anno di carcere

arresto-carabinieri-ev

CANNETO SULL’OGLIO – Accoltella un suo ex dipendente per un debito di 700 euro. È accaduto a Canneto sull’Oglio dove un artigiano di 54 anni, Strahinir Djuric, di origine serba, attendeva nella sua abitazione un ex dipendente 30enne che avrebbe dovuto riscuotere la cifra. Erano da poco passate le 21 di sabato, in strada Garibaldi, vicino al bar Liberty. L’artigiano sarebbe sceso in strada e i due avrebbero incominciato a litigare. Ad un certo punto la discussione si è fatta accesa, al punto che il 54enne ha estratto un coltello e ha colpito l’ex dipendente al costato. Dal bar, dove i clienti hanno assistito alla scena, è partita la chiamata al 118 e alla centrale dei carabinieri, che ha inviato la pattuglia di Asola. L’artigiano, residente a Canneto sull’Oglio, è stato arrestato dai carabinieri di Castel Goffredo, che lo hanno preso nel suo appartamento, dove era tornato dopo la lite. Non ha opposto resistenza. E’ stato processato domenica mattina per direttissima con l’accusa di lesioni aggravate e porto d’armi e di oggetti atti ad offendere. Il giudice Ivano Brigantini ha accolto la richiesta di patteggiamento alla pena di un anno ma l’artigiano ha usufruito della sospensione condizionale, ed è stato rimesso in libertà. L’ex dipendente, un trentenne romeno che aveva eseguito piccoli lavori edili per l’artigiano, è stato trasportato all’ospedale di Cremona ma è già stato dimesso. Per lui una ferita al fianco sinistro che dovrebbe guarire entro due settimane.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti