Commenta

L’Esagonale abbraccia
‘Un Po di Sport’
e le gare paralimpiche

desalu_esagonale-ev

Nella foto, un’esibizione di Fausto Desalu all’Esagonale del Po

CASALMAGGIORE – Mercoledì 9 settembre, al centro sportivo comunale Baslenga di Casalmaggiore, andrà in scena la 31esima edizione dell’Esagonale del Po, una delle più qualificate manifestazioni giovanili (dai 14 ai 17 anni) dell’Atletica Leggera che si svolgono in Italia. Una kermesse nata nel 1981 dall’ingegno di Paolo Corna per stimolare e sensibilizzare l’amministrazione comunale di Casalmaggiore alla realizzazione del Campo Scuola di Atletica Leggera, struttura che verrà realizzata ed inaugurata il 15 settembre 1985 in Baslenga. Nel 1981 nasce quindi una manifestazione che si svolge sul Campo di Atletica Leggera in tenisolite di Viadana e che vede in gara atleti di 6 società sportive: Atletica Interflumina, Cooperative Autoscuole Mantovane, G.S. Ducci di Chiari, Assindustria Brescia, Pro Patria Milano (all’interno della quale risultavano tesserati anche gli atleti dell’Interflumina del Settore Assoluto), CUS Parma. L’appuntamento si è fatto via via sempre più avvincente sia per la partecipazione “agguerrita” delle Rappresentative Provinciali che selezionavano i migliori atleti in vista dell’evento, che per il numero di giovani in gara. Solo a fine anni Ottanta una sospensione di 4 anni consecutivi ha impedito la continuità ad un evento che, successivamente, ha proseguito ininterrottamente la sua storia definendo la partecipazione fra le sei province ormai storiche: due lombarde, Cremona e Mantova; quattro emiliane, Piacenza, Parma, Reggio Emilia e Modena.

L’Esagonale quest’anno si inserisce anche nel programma di “Un Po di Sport”, ideato dai Comuni di Mezzani, San Secondo, Casalmaggiore, Colorno, Sissa-Trecasali, Torrile, Sorbolo. Ma la vera novità dell’edizione 2015 è l’inserimento ufficiale di due gare Fispes (m. 100 e giavellotto) con atleti convocati ufficialmente dalla Federazione Nazionale e con il riconoscimento dei risultati che verranno ottenuti in chiave internazionale. E l’inserimento della Fispes non è di certo casuale. Il 17 luglio 2015 è stato firmato il Protocollo d’Intesa tra i presidenti delle due Federazioni: Fidal (Alfio Giomi) e Fispes (Sandrino Porru) che prevede una collaborazione totale agonistica ed organizzativa fra le due federazioni che diffondono e svolgono l’Atletica Leggera in Italia. Non solo: nei giorni 26 e 27 settembre Casalmaggiore sarà la capitale d’Italia dell’Atletica Leggera Paralimpica ospitandone i Campionati Italiani di Società.

L’appuntamento con la 31esima edizione dell’Esagonale del Po è per mercoledì 9 settembre: alle ore 16 il ritrovo degli atleti, alle ore 17 il via alle gare.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti