Commenta

Diocesi in San Pietro
per la canonizzazione
di don Grossi

don-grossi-ev

dal sito della Diocesi di Cremona

VICOBELLIGNANO / VIADANA – Anche la Diocesi di Cremona con il suo Vescovo, Dante Lafranconi, sarà in piazza San Pietro il 18 ottobre prossimo per la canonizzazione del sacerdote cremonese don Vincenzo Grossi (foto), che fu parroco di Vicobellignano. Il Segretariato diocesano pellegrinaggi, attraverso l’agenzia ProfiloTours, ha predisposto per l’occasione un programma di viaggio, in sinergia con le Figlie dell’Oratorio, la congregazione fondata da don Grossi, e la Diocesi di Lodi, dove l’istituto religioso ha la propria casa madre. Il pellegrinaggio diocesano vede coinvolte in particolare le realtà strettamente legate alla figura del nuovo santo o alla presenza delle sue suore: Pizzighettone, Vicobellignano e Viadana. Dalle parrocchie in riva all’Adda anche una proposta di pellegrinaggio per adolescenti, giovani e famiglie. La proposta di carattere diocesano, che sarà guidata dal Vescovo, prenderà avvio la mattina di sabato 17 ottobre, quando i pellegrini partiranno alla volta di Roma. Dopo il pranzo, l’esperienza romana inizierà con la possibilità di partecipazione alla veglia di preghiera in vista della canonizzazione. Quindi la cena e il pernottamento presso un istituto religioso in zona Monte Mario.

A caratterizzare la mattinata di domenica sarà la solenne cerimonia di canonizzazione del santo pizzighettonese in piazza San Pietro. Insieme al beato don Vincenzo Grossi diventeranno santi anche la beata Maria dell’Immacolata Concezione (superiora generale della Congregazione delle Sorelle della Compagnia della Croce) e i beati Ludovico Martin e Maria Azelia Guérin (coniugi, padre e madre di famiglia). Domenica pomeriggio di relax e turismo con una visita panoramica guidata alla città. L’ultimo momento previsto per il gruppo cremonese nella Capitale sarà lunedì 19 ottobre. I pellegrini cremonesi, insieme a mons. Lafranconi, si ritroveranno con i fedeli lodigiani guidati da mons. Maurizio Malvestiti e la delegazione delle Figlie dell’Oratorio con la nuova generale, madre Rita Rasero, in occasione delle Messa di ringraziamento, prevista nella chiesa di S. Giovanni dei Fiorentini. Dopo il pranzo, la partenza alla volta di Cremona, dove il rientro è previsto in serata.

Quota di partecipazione 340 euro, con compresi pranzi in ristorante e cene di sabato e domenica presso l’istituto religioso individuato per il pernottamento, in camere a due letti con servizi privati (supplemento camera singola 50 euro). Compresa nella quota di iscrizione la visita guidata alla città di Roma, l’assicurazione medica e la tassa di soggiorno; escluse bevande ed extra personali. Informazioni e adesioni presso l’agenzia turistica diocesana ProfiloTours (tel. 0372-460592).

Oltre alla partecipazione dei singoli, da segnalare l’adesione delle parrocchie di Pizzighettone (don Grossi nacque a Pizzighettone, fu vicario a Gera e parroco a Regona; ancora oggi sono presenti le sue suore) e delle comunità di Vicobellignano (dove morì dopo 34 anni da parroco) e Viadana (dove sono presenti le Figlie dell’Oratorio).

© Riproduzione riservata
Commenti