Commenta

Domenica l’ingresso di
don Gino Assensi
a Martignana di Po

don-assensi-martignana_ev

Nella foto, la chiesa di Martignana di Po e don Gino Assensi

MARTIGNANA DI PO – Prende il via sabato 5 settembre, dalla Bergamasca, il calendario degli ingressi dei nuovi parroci nominati nei mesi estivi dal Vescovo. Il primo appuntamento è a Calcio, dove alle 15.30 mons. Dante Lafranconi presiederà la Messa di insediamento di don Fabio Santambrogio. Nel pomeriggio di domenica 6 settembre, alle 17, farà invece il proprio ingresso il nuovo parroco di Martignana di Po, don Gino Assensi. La messa sarà quella delle ore 17 nella parrocchiale intitolata a “S. Lucia vergine e martire”. Tutto avrà inizio sul sagrato dove il sindaco, Alessandro Gozzi, porgerà il saluto ufficiale della comunità civile al Vescovo e al nuovo parroco. In chiesa, all’inizio della Messa, il vicario zonale, don Ottorino Baronio, leggerà il decreto di nomina. Don Assensi aspergerà quindi l’assemblea con l’acqua benedetta e incenserà la mensa eucaristica. Poi Enore Soldi, del Consiglio pastorale parrocchiale, porgerà al nuovo parroco il benvenuto a nome della comunità. Animerà la liturgia la corale parrocchiale diretta da Jessica Braga. Al termine dell’Eucaristia prenderà la parola il nuovo parroco, che dopo la celebrazione sarà salutato in oratorio con un momento di festa. In preparazione dell’ingresso del nuovo parroco, la sera di venerdì 4 settembre veglia di preghiera presieduta da don Bruno Galetti, sacerdote originario del paese attualmente collaboratore parrocchiale a Casalmaggiore.

Don Gino Assensi è nato a Sabbioneta (Mn) il 14 agosto 1955. Ordinato sacerdote il 23 giugno 1979, ha celebrato la sua prima Messa a Commessaggio, suo paese d’origine. Il primo incarico ministeriale è stato come vicario a Cremona, nella parrocchia Ss. Clemente e Imerio (1979-1983); quindi il trasferimento, sempre come vicario, a Bozzolo (1983-1988). Nel 1988 la promozione a parroco, con il vescovo Assi che gli ha affidato la comunità di Quattrocase, frazione di Casalmaggiore. Incarico al quale, dal 1993, ha affiancato anche quello di parroco della vicina parrocchia di Vicomoscano. Nel 1995 è tornato di nuovo a Cremona, come parroco di Cavatigozzi. Negli stessi anni è stato anche responsabile della Sezione Musica per la liturgia dell’Ufficio liturgico diocesano. Nel 2003 il ritorno in terra mantovana come parroco di Cicognara, diventando, dall’anno successivo, parroco moderatore della neonata unità pastorale di Cicognara, Cogozzo e Roncadello Po. Nel 2007 mons. Lafranconi l’ha nominato rettore del Santuario S. Maria del Fonte presso Caravaggio, incarico che ha mantenuto fino all’aprile scorso.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti