Un commento

Rave? No
Al massimo
‘salamella party’

salamella-party-ev

Nella foto, le festa sullo spiaggione

CASALMAGGIORE – Non era un “rave party” ma al massimo un “salamella party” quello che i Carabinieri di Casalmaggiore hanno controllato domenica pomeriggio sulle rive del Po. A creare il comico equivoco una guardia ecologica che udito la musica ad alto volume e visto un centinaio di giovani sullo spiaggione di fronte a Fossacaprara ha subito pensato al peggio. Ma sarebbe bastato notare l’assenza dei variopinti e tipici furgoni, la mancanza dei cani che accompagnano i frequentatori di simili ritrovi e vedere le facce pulite di quei giovani per capire che non c’era nulla di cui temere. Un gruppo di intraprendenti studenti liceali, tra cui qualche minorenne assieme a canottieri dell’Eridanea avevano organizzato una grigliata su una delle più belle e ampie spiagge di Casalmaggiore (anche se in territorio parmense) invitando poi tanti amici giunti anche dal viadanese. Un centinaio all’incirca molti dei quali arrivati in bicicletta. Dieci euro a testa per mangiare, suonare e divertirsi. Una giornata di relax prima della ripresa scolastica dove il profumo imperante non era di ‘erba’, come si temeva, ma soltanto di fragrante carne ai ferri.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Michael Maik

    Voi godetevi la salamella che io mi godo i cani, e tutto il resto… =)