Commenta

Supercoppa volley,
stavolta c’è l’accordo:
si giocherà a Cremona

conti-plate-galimberti-ev

Nella foto, da sinistra: Conti, Platè e Galimberti

CREMONA – Tutto risolto: alla fine vince Cremona. Certo, l’imbarazzo rimane per una vicenda che doveva avere ben altro sviluppo, ma quel che conta è essere giunti al traguardo, portando la Supercoppa Italiana di volley femminile al PalaRadi, il prossimo 10 ottobre. Una vittoria ai supplementari, come quella della nazionale italiana di Pianigiani mercoledì contro la Germania; o, per par condicio, un successo al tie-break, magari anche ai vantaggi. Scongiurata l’ipotesi Novara, scongiurata soprattutto una debacle che poteva essere, anzi già era diventata, politica prima ancora che sportiva.

Il comune alla fine ha sistemato le cose mettendo una bella pezza all’ultimo, trovando l’accordo con la Vanoli, ringraziata pubblicamente dal sindaco Galimberti e dall’assessore Platè, e riuscendo così ad accontentare le richieste della Pomì Casalmaggiore e, prima ancora, di Master Group, che sabato 10 ottobre organizzerà dunque al PalaRadi l’evento a partire dalle ore 17 di venerdì. Bruciata Novara, anche perché la comunicazione è giunta prima delle 24 ore previste e lanciate, nell’ideale count down, alle 16.30 di mercoledì. Alla fine è bastato aspettare molto meno, forse perché anche le parole di Mauro Fabris, presidente di Lega Volley (“24 ore potrebbero essere troppe e noi stiamo già sondando l’ipotesi PalaTerdoppio a Novara”), hanno convinto Galimberti ad anticipare i tempi della risposta. Che alle 12.15 in sala azzurra del comune di Cremona è divenuta ufficiosa e sarà ufficiale con l’accettazione della proposta da parte di Master Group e Lega Volley, un comunicato quest’ultimo atteso per il primo pomeriggio di giovedì.

Sarà, comunque, solo un atto formale: ormai è fatta, i vertici della pallavolo italiana hanno già detto sì, anticipando la risposta al telefono. Cremona ha la sua Supercoppa, con buona pace di tutti. Senza scordare la brutta figura e i ritardi, che però oggi passano, almeno per qualche ora, in secondo piano. La cicatrice resta, chissà per quanto, e i rapporti tra Vanoli e Pomì si sono rivelati per quello che sono, abbastanza labili e tutt’altro che solidi o amichevoli. Intanto però la missione Supercoppa è compiuta. In extremis e con una salita alpina, quando tutto lasciava presagire a una passerella comoda comoda. Ma tanto basta. Almeno per ora. Almeno per oggi.

IL COMUNICATO DEL COMUNE – In seguito ai contatti avvenuti negli ultimi giorni, l’Amministrazione comunale ha confermato alla Master Group Sport e alla Lega Volley Femminile che il Palaradi è disponibile per la Super Coppa Lega Pallavolo Femminile. Questa l’organizzazione proposta, già verificata e confermata da un punto di vista tecnico: il Palaradi sarà disponibile: venerdì 9 ottobre 2015 dalle ore 17, sabato 10 ottobre 2015 tutta la giornata, domenica 11 ottobre 2015 fino alle ore 8 della mattina. L’Amministrazione ha chiesto il ripristino della struttura immediatamente al termine della partita di Super Coppa e con le attenzioni dovute al ripristino delle attrezzature funzionanti così da poter consentire l’immediata pulizia e la consegna del Palaradi entro le ore 8 per i preliminari della partita di Campionato di basket Lega A – Vanoli Cremona/Dolomiti Energia.

“Ce l’abbiamo fatta – è la dichiarazione dell’Amministrazione – Dopo un lavoro intenso finalizzato a valorizzare lo sport e i grandi eventi a Cremona, con l’impegno e il sacrifico di tutti, la Super Coppa si giocherà qui in un weekend unico per lo sport e per la città con il grande evento di pallavolo che si aggiungerà all’atteso esordio in casa della Vanoli. Ringraziamo tutti e in particolare le due società coinvolte e le due Leghe. Siamo sicuri di aver messo le basi per un percorso di collaborazione e valorizzazione reciproca che durerà tutto l’anno per il bene della città e dello sport”.

AGGIORNAMENTO – Anche la Lega Volley Femminile ha diramato un comunicato ufficiale a seguito delle rassicurazioni giunte dal Comune di Cremona circa la disponibilità del Pala Radi nei tempi richiesti dall’organizzazione dell’evento curata da Master Group Sport e in funzione del regolare svolgimento degli allenamenti delle squadre coinvolte e della gara.

“Finalmente ci sono giunte quelle garanzie minime indispensabili per il regolare svolgimento della Supercoppa Italiana a Cremona, come da noi richieste – ha dichiarato il presidente di Lega, Mauro Fabris -. La disputa della Supercoppa a Cremona è stata resa possibile grazie alla disponibilità innanzitutto di Igor Gorgonzola Novara e Pomì Casalmaggiore. Disponibilità che sarebbe lecito attendersi sempre da quanti vivono e praticano lo sport, anche se agonistico”.

Giovanni Gardani-Laura Bosio

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti