Commenta

Pre-scuola, pulmini,
Piedibus e mensa: novità
per le scuole casalesi

valentini-bellini-ev

Nella foto l’assessore Sara Valentini e Angela Bellini

CASALMAGGIORE – E’ servita un’ora di conferenza stampa, sabato mattina in sala giunta, per illustrare le tante novità che riguardano il nuovo anno scolastico 2015-2016 in quelle che sono in particolare le interconnessioni dell’attività didattica ai servizi offerti dal comune di Casalmaggiore. A illustrare le iniziative è stata l’assessore alla Scuola del comune Sara Valentini, che ha ringraziato in particolare le dipendenti comunali Roberta Ronda, Angela Bellini e Letizia Frigerio, oltre a tutti gli uffici, “che hanno lavorato alacremente per raggiungere diversi risultati, alcuni in tempi davvero stretti”. Ecco le principali novità.

PRE-SCUOLA – Il servizio pre-scuola sfrutterà tariffe meno costose rispetto al passato e soprattuto darà, nelle intenzioni del comune, maggiore agio ai genitori, garantendo una partenza anticipata di 10 minuti a differenza dello scorso anno scolastico. “Dopo avere ascoltato la richiesta della dirigente scolastica della scuola Marconi Susanna Rossi e dell’insegnante Teresa Martino – ha detto Valentini – che avevano abbozzato un accordo troppo costoso con un privato, ci siamo mossi assieme al Concass, Consorzio Casalasco del Servizi Sociali, per trovare alcune cooperative accreditate. E’ stato un lavoro rapido, realizzato in meno di due settimane: la tariffa per l’intero periodo scolastico (35 settimane complessive, ndr) sarà di 110 euro, mentre il servizio pre-scuola partirà dalle 7.30 e non dalle 7.40, fino alle 8.10. In questo modo i genitori avranno anche dieci minuti in più a disposizione per organizzarsi. Preciso che questa novità non è ovviamente politica, ma legata alla volontà di venire incontro alle famiglie”. Il servizio pre-scuola partirà da martedì 15 settembre per la Marconi, ma potrebbe anche estendersi alle realtà della materna e delle elementari legate all’Istituto Comprensivo Diotti. “Effettueremo un sondaggio, proseguendo il lavoro iniziato a giugno – ha chiarito Valentini – proponendo il servizio pre-scuola anche a Vicomoscano, dalle 7.40 alle 8.20 e alle scuole materne di Roncadello e Cappella dalle 7.45 alle 8.20. Siamo invece in stand-by su Vicobellignano, dove pare che il servizio sia meno richiesto e forse meno necessario. Vedremo”.

PULMINI E PIEDIBUS – Altro tema importante. Dopo il forfait del Centro Primavera, annunciato già da inizio estate, sia per quanto concerne l’assistenza sui pulmini durante il trasporto a scuola, sia per il servizio Piedibus, il comune si è mosso per riuscire a porre rimedio. “Abbiamo chiesto disponibilità agli stessi volontari che già operavano per il Centro Primavera – ha spiegato Valentini – e quasi tutti hanno confermato che continueranno. Li ringraziamo, naturalmente, perché ci consentono di mantenere in vita questo importante servizio”. Un distinguo va fatto: l’assistenza sui pulmini, infatti, partirà da subito, a patto però che non sia gravosa come negli anni scorsi. “L’intenzione – ha detto Valentini – è di impiegare ogni volontario per mezz’ora alla settimana, quindi stiamo cercando nuove forze. A tal proposito lanciamo un appello non solo ai nonni, ma anche ai genitori perché entrino a fare parte di questa avventura di volontariato”.

La volontà di aumentare il turn over riguarda anche il servizio Piedibus, che per il momento è congelato. “Partirà però da inizio ottobre, come avevamo previsto: siamo infatti in attesa di nuove adesioni da parte dei volontari, per avere anche in questo caso un largo ricambio e dare respiro a tutti coloro che aiuteranno. Il servizio è naturalmente destinato in particolare alle famiglie con entrambi i genitori che lavorano, oppure che hanno figli in età scolare”.

SERVIZIO MENSA – Dopo le dimissioni quasi in massa dei genitori dalla Commissione Mensa, anche questo era un aspetto molto caldo. In questo caso Valentini ha più che altro dato appuntamento ad un incontro pubblico. “Ci troveremo giovedì 17 settembre alle ore 18 presso l’Auditorium Santa Croce: lì presenteremo la nuova Carta dei Servizi, il nuovo menù per l’anno scolastico 2015-2016 e saremo ovviamente disponibili a rispondere a tutte le domande del caso. L’invito va dunque ai genitori degli alunni iscritti alle nostre scuole, per chiarire qualsiasi dubbio, con trasparenza”.

Giovanni Gardani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti