Commenta

Campionati Italiani
Paralimpici in Baslenga:
cercansi volontari

paralimpici_ev

CASALMAGGIORE – La macchina dei campionati italiani paralimpici, in programma a Casalmaggiore dal 25 al 27 settembre, ha bisogno di benzina. Tradotto, volontari cercansi. Servono persone per poter rendere il più accogliente possibile la permanenza degli atleti nel casalasco e offrire la miglior assistenza in pista. Ecco perché la richiesta del professor Carlo Stassano, anima dell’atletica interflumina E’ Più Pomì, società che ospita la manifestazione in Baslenga, è stata colta al volo dal Centro Natura Amica di Gussola, in occasione dell’Asino Day di domenica scorsa. Una festa del volontariato che diventa opportunità per aiutare il prossimo e la realizzazione di una manifestazione alla prima assoluta a Casalmaggiore.

Che tipo di aiuto serve? E’ presto detto. Servono volontari dedicati alla registrazione tramite computer dei risultati ottenuti dagli atleti in pedana. Servono persone che accompagnino i campioni paralimpici in pista. Servono anche volontari che possano garantire assistenza agli stessi atleti da e per gli aeroporti di Verona, Milano e bologna, da e per la stazione ferroviaria di Parma, nelle giornate di venerdì e domenica. Servono poi i cosiddetti jolly, persone che possano dare una mano per attività di coordinamento e compiti vari. Tutti possono dare una mano, a cominciare dagli studenti. Per farlo, basta rivolgersi all’Atletica Interflumina E’ Più Pomì.

Simone Arrighi

© RIPRODUZIONE RISERVAT

© Riproduzione riservata
Commenti