Commenta

Il parroco fai da te:
così don Censori libera
la strada dai rami…

don-censori-giardiniere_ev

Nella foto don Censori nelle insolite vesti di giardiniere

VIADANA – A Viadana si sono inventati il parroco giardiniere. O meglio il secondo mestiere se l’è inventato direttamente don Antonio Censori, che è parroco appunto della comunità mantovana dallo scorso 19 ottobre e che in una recente omelia durante il patrono della cittadina aveva espressamente chiesto al comune di occuparsi, tra tanti problemi e priorità, anche di un’operazione quotidiana e forse banale, ma importante, come la potatura delle piante.

In particolare alcuni rami sporgono sulla strada proprio davanti alla cosiddetta Chiesa del Castello di Viadana e ormai in quella zona i rami arrivano quasi a toccare il bitume della strada. Per questo nei giorni scorsi don Censori è stato in comune per chiedere che gli operai intervenissero, ma la risposta non è stata soddisfacente: è stato infatti spiegato che, non essendo ancora stati dati in appalto i lavori in questione, l’attesa si sarebbe prolungata fino a ottobre e novembre. Dato che però la situazione era anche pericolosa in particolare per i pedoni che vogliono attraversare la strada (e magari andare proprio a messa o in chiesa), ecco che don Censori non ci ha pensato su due volte. Si è armato di attrezzatura ad hoc e nella mattinata di mercoledì ha iniziato a potare i rami più lunghi e ingombranti in via Circonvallazione Fosse, per evitare che la visuale di fedeli e passanti fosse ostruita. Della serie: chi fa da sé fa per tre…

Giovanni Gardani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti