Commenta

L’emittente Cremona1
vince il premio Expo Tv
di Regione Lombardia

punto-verde-ev

Foto di Francesco Sessa

Cremona1 vince il premio Expo Tv di Regione Lombardia. Grazie a “Punto Verde”, la trasmissione dedicata al mondo dell’agricoltura e in onda da ormai un anno sulla rete, la tv ha vinto il premio per il miglior programma volto alla valorizzazione dell’enograstronomia declinata sul territorio lombardo.
Il concorso è stato indetto dal Corecom, il comitato regionale per le comunicazioni, branca appunto di Regione Lombardia e la cerimonia di premiazione si è tenuta nella mattinata di mercoledì nel padiglione Lombardia di Expo 2015. Alla presenza di Raffaele Cattaneo, presidente del consiglio regionale, i conduttori della trasmissione Giorgia Boccalini e Giovanni Rossi assieme al direttore Mario Silla sono stati premiati dallo chef stellato Giancarlo Morelli e dalla presidente del Corecom Lombardia Federica Zanella. “Approfondimenti, cura dei dettagli e un linguaggio sobrio la rendono godibile e utile per i telespettatori.- si legge nella motivazione. Una trasmissione che incarna la vera mission delle tv locali e interpreta perfettamente il messaggio di Expo 2015.”
Dopo aver sbaragliato la concorrenza di altre 27 emittenti locali, “Punto Verde” regala all’emittente cremonese un prestigioso riconoscimento che varca i confini provinciali. Un grande riconoscimento per una tv ancora giovane ma con tanta voglia di crescere, sempre all’insegna delle eccellenze che il nostro territorio ci sa regalare.
Questa la motivazione: “L’emittente Cremona1 viene premiata per Punto Verde. Colpisce per la grande attenzione alle realtà del territorio. Approfondimenti, cura dei dettagli e un linguaggio sobrio la rendono godibile e utile per i telespettatori. Una trasmissione che incarna la vera mission delle tv locali. La trasmissione interpreta perfettamente il messaggio di Expo 2015, volto alla valorizzazione delle caratteristiche dell’enogastronomia locale con particolare attenzione all’esaltazione delle piccole realtà territoriali lombarde. La presentazione delle attività dell’Istituto tecnico (agrario di Pandino), scuola unica nel suo genere, offre un valore aggiunto alla trasmissione, individuando nell’educazione dei giovani il punto chiave per la formazione di una cultura di rispetto per le tradizioni, unita all’innovazione necessaria alle esigenze della nostra epoca”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti