Commenta

Spaesamenti, ragazzi
in visita dal Romani con
Lanfredini “Cicerone”

lanfredini-scuole-san-sebastiano_ev

Nella foto un momento del tour a San Sebastiano

CASALMAGGIORE – Un tour davvero particolare tra le bellezze di “Spaesamenti”, la mostra itinerante di Italo Lanfredini, che abbellisce da alcune settimane monumenti e chiese di Casalmaggiore e che termina proprio domenica. E’ stato questo il percorso di alcuni studenti del Liceo Classico e Linguistico del Polo Scolastico Romani che, guidati dai professori Franco Bolsi, Marco Orlandi e Maria Chiara Zani, nella mattinata di giovedì hanno visitato la chiesa dell’Ospedale, quella di San Francesco, il Duomo di Santo Stefano e la chiesa di San Sebastiano per “incontrare” e scoprire alcune delle sculture di Lanfredini. Due i turni organizzati dai professori. Il primo, dedicato agli studenti di prima e seconda superiore, ha visto dalle 9 alle 11 lo stesso artista nativo di Sabbioneta e molto conosciuto nel comprensorio Oglio Po come “Cicerone” delle sue stesse opere. In particolare Lanfredini ha sottolineato la genesi delle sue opere e l’umiltà necessaria per piegare le stesse sculture al contesto in cui vengono inserite.

“Qui a San Sebastiano – ha spiegato Lanfredini – ho notato una struttura molto verticale, che guardava al cielo all’interno di una sorta di cilindro e così ho pensato che la mia scultura circolare fosse indicata”. Il secondo gruppo, con gli studenti di terza, quarta e quinta superiore, ha invece impegnato proprio alcuni ragazzi come guide turistiche, le quali, dopo avere spiegato nelle scorse settimane ai visitatori i segreti e la bellezza delle opere di Lanfredini, si sono cimentati giovedì mattina dalle 11 alle 13 con lo stesso impegno anche con i compagni di classe, allenandosi ulteriormente in questo particolare ruolo, che eserciteranno fino al termine delle esposizioni e di “Spaesamenti”.

Giovanni Gardani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti