Commenta

Via ai lavori
in Duomo: pronta anche
rete anti-piccioni

duomo-casalmaggiore-lavori_ev

Nella foto i lavori sulla cupola del Duomo di Casalmaggiore

CASALMAGGIORE – Le piante sopra il campanile, nella zona delle campane, non erano certo un abbellimento, anzi avevano colpito in senso negativo più di un parrocchiano. Ecco allora che il provvedimento si è reso presto necessario per ripulire, oltre al campanile, anche la cupola del Duomo di Casalmaggiore. Un lavoro non soltanto estetico ma anche finalizzato ad evitare possibili problemi strutturali, legati alla crescita delle stesse piante, erbacce e radici in prossimità in particolare delle tegole della copertura.

Per questo motivo in questi giorni, dopo avere approvato il progetto esecutivo per un costo complessivo di 8mila euro, il parroco di Casalmaggiore don Cesare Nisoli ha dato il via ai lavori, seguiti da vicino anche dallo studio del geometra Stefano Busi, da sempre in prima linea quando si tratta di ristrutturare e sistemare i principali edifici religiosi di Casalmaggiore. Per la precisione, nei giorni scorsi è partita la sistemazione e la posa, ad opera della lattoneria Drita Elvin di Casalmaggiore, dei canali che circoscrivono la cupola, mentre nell’immediato futuro, proprio tra i canali di gronda e le tegole della volta saranno poste rete metalliche che scongiureranno il pericolo del deposito di guano di piccione e altra sporcizia.

Non è tutto: l’intervento più visibile, almeno a lavori ultimati, sarà infatti quello sul campanile, dove la sistemazione e la messa in sicurezza dei coppi della copertura passerà prima di tutto dall’eliminazione delle erbacce e delle piante infestanti che, dopo avere prosperato per tutta l’estate, hanno davvero i giorni contati. Così, una volta che il cestello della ditta Drita sarà sceso a terra e i lavori saranno conclusi, il Duomo di Casalmaggiore tornerà a dominare la skyline senza intrusi di troppo…

Giovanni Gardani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti