Commenta

Viadana, guardie giurate
a presidiare municipio:
monta la polemica

comune-viadana_ev

Nella foto, il municipio di Viadana

VIADANA – Non è passata inosservata la presenza, da tre giorni, di una guardia giurata all’ingresso del municipio di Viadana. Una sperimentazione fino a fine anno, quella intrapresa dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Giovanni Cavatorta, per presidiare l’area dove è collocata la sede dei Servizi Sociali, già teatro di agitazioni. “Sul sito del Comune non c’è traccia, quindi non sappiamo cosa possa essere costata e come sia stata ricercata la ditta. Ma almeno prevediamo 2000/2500 euro al mese”: così il capogruppo consiliare del Pd, Nicola Federici, solleva la questione. “Questi sono soldi dei cittadini buttati via. Non si potevano trovare soluzioni alternative anche a costo zero per il Comune?”: s’interroga il consigliere di minoranza. “Come ad esempio un accordo con il vicino ufficio della polizia locale se c’era tanto bisogno di sicurezza, anche se io non penso ci sia tutto questa necessità”.

“E’ questa la novità del sindaco sull’apertura del comune? – attacca Federici -. Mettere una persona armata che scoraggi l’ingresso alla gente? Una persona armata che rimane per tutta l’apertura in piedi davanti all’ingresso, ad ascoltare le persone che si recano allo sportello dei servizi sociali, togliendo totalmente una privacy, se privacy si può dire aver messo uno sportello dei servizi sociali nell’atrio d’ingresso del comune dove passano tutti, le persone vanno chiedere aiuto e l’amministrazione le mette in mostra. Ci chiediamo ma dove sono finiti quelli che avevano protestato per lo spostamento dell’URP in galleria Virgilio che dicevano che erano uno spreco di soldi e che si voleva chiudere il comune? A costo zero abbiamo aperto uno sportello accogliente per i cittadini, qui invece hanno pensato bene di spendere minimo 25.000 euro all’anno per una guardia giurata”.

S. A.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti