Commenta

Spineda premia
maresciallo Pinto. Sagra
d’autunno prosegue

spineda-pinto_ev

Nella foto Roberto Pinto e la piazza di Spineda

SPINEDA – “Ho l’onore di farle pervenire l’espressione del nostro più sentito compiacimento per l’elevato livello di professionalità, organizzazione ed efficienza operativa dimostrata”. Questo un passaggio contenuto nella pergamena consegnata sabato pomeriggio dal sindaco di Spineda Davide Caleffi al maresciallo Roberto Pinto, comandante la stazione dei Carabinieri di Rivarolo del Re.

Poco prima lo stesso ufficiale aveva tenuto una sintetica ma importante conferenza riguardo le elementari norme di sicurezza per difendersi dai truffatori. Come ad esempio la regola di non aprire mai agli sconosciuti, farsi accompagnare in Posta da un parente per ritirare la pensione, sino a prestare attenzione alle persone gentili incontrate per strada che fingendo di ripulire la giacca da una improbabile macchia riescono a rubare il portafoglio. Il maresciallo Pinto ha espresso raccomandazioni non solo nei confronti degli anziani rivolgendosi anche ai giovani mettendoli in guardia dalle truffe attuate in moltissimi casi attraverso internet.

La breve “lezione” del comandante Pinto era inserita nel programma della sagra d’autunno di Spineda articolata in tre giornate, da venerdì sino a domenica, registrando ogni volta grande partecipazione soprattutto la sera per gli eccezionali menù preparati direttamente dalla famiglia Caleffi: in particolare la trippa cucinata direttamente dalla mamma del sindaco mentre il guancialino è stato cotto dalla moglie e dalla figlia del primo cittadino. Pure il vicesindaco Fabrizio Bonfatti Sabbioni ha messo del suo cuocendo risotti, grigliate ed altre amenità gastronomiche. Le orchestre poi hanno garantito la miglior parte musicale nella palestra, luogo prescelto per lo svolgimento degli eventi, al riparo da pioggia e umidità. Importante anche la parte religiosa che prevede la Santa Messa delle ore 17 di domenica con successiva processione.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti