Commenta

Sanità, in Regione
soluzione da trovare
nell’Ats Val Padana

corsia-ospedale-ev

MILANO – Mercoledì, al 32esimo piano del Palazzo della Regione, presso il Nucleo Presidenziale, si è svolto l’incontro tanto atteso sul tema sanità. Presenti il dottor Ciriello, capo gabinetto del presidente Maroni, il dottor Rizzi con il dottor Capelli, presidente e vice della Commissione Sanità e i sindaci di Casalmaggiore, Viadana, Dosolo, Scandolara Ravara e Gussola. Esaminato nel dettaglio il documento presentato dai trenta sindaci, è emerso che la proposta effettuata nel documento è assolutamente congrua e recepibile senza variazioni legislativa nella legge di riforma della Sanità che, a quanto pare, non subirà variazioni.

Le richieste sull’Ambito Distrettuale omogeneo legato alle due Asst di Mantova e di Cremona hanno fondamenta e dovranno trovare la loro soluzione all’interno della Ats della Val Padana, che sarà garante sulla programmazione dell’ambito. Positiva anche la trattazione sulle richieste sull’Ospedale Oglio Po, che deve tornare ad avere un ruolo centrale sul territorio: l’ospedale dovrà essere un’eccellenza per evitare fughe di pazienti. Stesso principio vale anche per il Pot di Bozzolo su cui andranno indirizzati i pazienti da entrambe le Asst. Entro un mese vi sarà un altro incontro in Regione con aggiornamento sulle richieste effettuate e sull’evoluzione della norma.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti