Commenta

Torricella, raffica
di furti e un goffo
tentativo di truffa

furto_ev

TORRICELLA DEL PIZZO – Raffica di furti, tentati ‘colpi’ e truffe a Torricella del Pizzo, nei giorni scorsi. La sequenza è lunga e inizia una settimana fa. In via Guido Rossa, una banda di malviventi ha agito nelle ore notturne prendendo di mira tre abitazioni. In una di queste i ladri non sono riusciti ad entrare: l’allarme, di cui l’edificio è provvisto, ha iniziato a suonare facendo così allontanare i malintenzionati. I criminali si sono così spostati di poco: stessa strada, via Guido Rossa, altra abitazione, dove vive la famiglia di un noto professionista di Torricella. Qui, una volta entrati, i malviventi sono riusciti a rubare soldi ed oggetti di valore. Altrettanto hanno fatto poco oltre, nella terza abitazione di via Guido Rossa ‘visitata’ nella stessa notte: dopo l’intrusione, i ladri hanno fatto incetta di denaro e preziosi per un consistente danno patrimoniale.

Non è tutto. Torricella del Pizzo, come già in passato, è stata teatro di un tentativo di truffa. Lunedì, in pieno giorno, una coppia di sconosciuti, uomo e donna, lui al volante di un’auto lei ad agire sul marciapiede, si è avvicinata ad una casa di via Cantarana per provare ad entrarvi mentre all’interno vi era una solo un’anziana. La residente, una volta aperta la porta, si è trovata di fronte una signora che non aveva mai visto. La stessa le ha chiesto dove fosse suo marito, menzionando il preciso nome del consorte e dicendo alla moglie che aveva un appuntamento con lui. Alla richiesta di poter entrare per aspettare l’uomo, la residente ha invitato la donna a ritornare in un secondo momento. Proprio in quell’istante, dalla strada arrivava il tanto atteso marito: nemmeno il tempo di annunciarlo alla sconosciuta alla porta che questi, insieme all’uomo al volante, era già fuggita a bordo dell’auto facendo sparire le proprie tracce.

Simone Arrighi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti