Commenta

Casalmaggiore, attesa
per la Fiera di S. Carlo
E spicca lo Star Flyer…

fiera-san-carlo-2015_ev

Nella foto il suggestivo panorama di piazza Garibaldi dal palazzo municipale

CASALMAGGIORE – Hanno iniziato ad essere montate nella mattinata di mercoledì e venerdì sera saranno pronte per i primi giri di ricognizione. Sì, perché la tradizionale Fiera di San Carlo verrà inaugurata ufficialmente sabato mattina alle ore 11, alla presenza delle autorità, ma il colpo d’occhio di piazza Garibaldi a Casalmaggiore è già molto particolare, ricalcando lo stile di ogni inizio novembre.

La novità, un’anteprima nazionale come spiega il sindaco di Casalmaggiore Filippo Bongiovanni che nota dalla propria finestra lo splendido panorama dall’alto, è rappresentata dallo Star Flyer, una giostra ad altissima quota, già definita una specie di “calcinculo per chi ha fegato e stomaco”. In effetti, gli oltre venti metri di altezza della nuova attrazione, che si trova davanti alla Farmacia Comunale e poco distante dal tradizionale Tagadà, sempre preso d’assalto dagli adolescenti, promette di sbancare, ma non mancheranno giostre per tutte le età, come sempre, in un panorama molto tradizionale e ricco di déjà vu che tuttavia non stancano. Già giovedì sera le prime prove luci, con la piazza quasi al buio e le uniche “luminarie” regalate proprio dalle giostre, hanno sortito un magico effetto per i tanti passanti, ma il via – pur ufficioso – è previsto appunto per venerdì sera con i primi giri di giostra (venerdì mattina si sono svolti i regolari test di sicurezza).

L’inaugurazione ufficiale invece avverrà, come sempre negli ultimi anni, davanti al Museo Diotti in via Formis, con il ritrovo delle autorità alle ore 11 (saranno presenti, oltre al sindaco Bongiovanni e ai rappresentanti Pro Loco, anche il prefetto di Cremona Paola Picciafuochi, il questore Gaetano Bonaccorso, il comandante provinciale dei Carabinieri Cesare Lenti, i consiglieri regionali Carlo Malvezzi e Federico Lena e alcuni sindaci del Casalasco e del Viadanese), l’escursione guidata presso i principali stand espositivi e rassegne culturali organizzate, passando dal Duomo e arrivando fino in piazza, e infine alle 12.30 il pranzo a base di piatti tipici locali presso il RistoTenda. Poi una delle Fiere più amate del comprensorio potrà finalmente cominciare fino al prossimo 4 novembre, giorno del Patrono.

Giovanni Gardani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti