Commenta

Inaugurata l’edizione
2015 della Fiera
di San Carlo

taglio-nastro-fiera-ev

Nella foto, il taglio del nastro

CASALMAGGIORE – Con il taglio del nastro di sabato mattina, l’edizione 2015 della Fiera di San Carlo può dirsi iniziata. Le forbici in mano alla presidente della Pro Loco: Cinzia Soldi non ha nascosto una certa emozione “per la prima volta alla fiera come presidente dell’ente organizzatrice”. Prima di lei, il saluto del sindaco Filippo Bongiovanni alle tante autorità cittadine, istituzionali, provinciali, regionali e alti in grado delle forze dell’ordine intervenuti per dare il via a quelli che, a detta del primo cittadino casalese, “sono i giorni più belli dell’anno per un maggiorino”.

Con il sindaco erano presenti i membri dell’intera giunta comunale: il vice sindaco Vanni Leoni, gli assessori Pamela Carena, Marco Poli, Gianfranco Salvatore e Sara Valentini, oltre al presidente del consiglio comunale Marco Micolo ed ai capigruppo di maggioranza Pierfrancesco Ruberti e Giuseppe Cozzini. Con alcuni consiglieri comunali, vi erano anche i vertici dell’associazione Santa Chiara, di Lions e Rotary, del Consorzio Forestale Padano, delle forze dell’ordine – il maggiore Cristiano Spadano per i Carabinieri, il comandante Gaspare Liuzza per la Polizia Stradale, il comandante della Polizia locale Silvio Biffi – e altri esponenti di spicco di organizzazioni di Casalmaggiore. Alla cerimonia d’inaugurazione tenutasi al consueto in via Formis, davanti all’ingresso del Museo Diotti poi prima tappa del tour istituzionale, hanno partecipato anche l’assessore regionale all’Agricoltura, il viadanese Gianni Fava, i consigliere regionali Carlo Malvezzi (Ncd) e Federico Lena (Lega Nord). A dare la bendizione all’edizione 2015 della Fiera di San Carlo, il parroco don Cesare Nisoli.

Da via Formis, con anteprima della mostra di Martino Fiorattini al Museo Diotti e visita alla collettiva di pittura in Santa Chiara, le autorità hanno poi percorso via Favagrossa, non prima di apprezzare l’esposizione “Naturale, Artificiale, Coltivato” organizzata dall’associazione Famiglie di Santo Stefano presso il battistero di Santa Chiara. Attraverso la mostra mercato, di prodotti e macchine agricole, la carovana ha raggiunto piazza Garibaldi. Qui il tour è proseguito tra le altre iniziative culturali presenti nel cartello fieristico. Gran finale, per saziare tutti gli appetiti, il pranzo alla Sagra del Cotechino e del Blisgon.

Simone Arrighi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti